Due nel mirino, recensione

di Pietro Ferraro 2

Rick James (Mel Gibson) sono anni che vive la vita di qualcun altro, sempre in movimento è costretto spesso a cambiare identità e residenza a causa della testimonianza che ha rilasciato incastrando per traffico di droga un agente dell’FBI corrotto, con la conseguenza di essere inserito per evidenti ragioni di sicurezza in un programma di protezione testimoni.

Destino vuole che Rick, ora meccanico incontri nella sua officina la sua ex Marianne Graves (Goldie Hawn), vivace e logorroica la bella Marianne, mollata senza una spiegazione ben quindici anni prima, beccato il fuggitivo non sente alcuna ragione e chiede immediate scuse e spiegazioni. Rick non puo certo rivelargli particolari delle sue vicissitudini legali, ne tantomeno del programma protezione testimoni, quindi cerca di liberarsene.

Purtroppo la donna non ha nessuna intenzione di lasciarlo scappare ancora e gli si piazzerà alle costole, naturalmente i due finiranno ben presto nei guai, l’ex agente che Rick ha denunciato è intenzionato a fargliela pagare cara e seguendo alcune tracce lasciate da Rick nel tentativo di comunicare con il suo contatto all’FBI riuscirà a rintracciare la coppia, che nel frattempo inizia un pellegrinaggio di città in città nel tentativo di salvare la pelle.

Il regista John Badham, all’attivo il cult generazionale La  febbre del sabato sera e la rivisitazione anni ’80 del Dracula di Bram Stoker con Frank Langella confezione una movimentata comedy-action con elementi thriller e un’affascinante coppia molto affiatata.

Sono infatti proprio i duetti Gibson/Hawn a tenere in piedi uno script a tratti troppo inverosimile e infarcito di situazioni sin troppo paradossali, che spesso e volentieri mandano a farsi benedire tutta la connotazione thriller, ma che indubbiamente danno il giusto ritmo ad un road-movie che alla fine intrattiene con efficacia.

Due nel mirino oltre ad un Gibson sulla cresta dell’onda, reduce dal capitolo conclusivo della trilogia post-apocalittica di Mad Max e dal successo del secondo Arma Letale, ci regala una travolgente performance di una delle attrici comedy più talentuose di sempre, la brava e fascinosa Goldie Hawn, che già da qualche anno sembra aver scelto una carriera alquanto defilata, la sua ultima apparizione risale al 2002 accanto a Susan Sarandon nel divertente Due amiche esplosive.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>