Cannes 2015: i film più attesi – Quarta Parte

di Redazione 1

Andiamo avanti a parlare dei film più attesi di questa 68esima edizione del Festival di Cannes e dei quali quasi sicuramente sentiremo parlare anche dopo.

A Tale of Love and Darkness

Il debutto alla regia di Natalie Portman è uno dei film più chiacchierati, una proiezione speciale che racconta dello scrittore israeliano Amos Oz e del suo rapporto con la madre, che si uccise quando lui aveva solo 12 anni.

Il Racconto dei Racconti – Tale of Tales

Il film di Matteo Garrone è certamente uno di quei film che pare già aver conquistato molti, con il suo mix di fantasy e horror, l’ispirazione all’opera di Basile e il cast d’eccezione con Salma Hayek, John C. Reilly e Vincent Cassel.

La Tete Haute

È stato il film d’apertura, fuori concorso, di questo Festival, che vede alla regia finalmente una donna, Emmanuelle Bercot. La storia è quella di un giovane delinquente e di una giudice minorile interpretato da Catherine Deneuve, che si dà molto da fare per salvarlo dalla sua vita.

Youth – La Giovinezza

Il film del premio Oscar Paolo Sorrentino è certamente fra i più discussi, ha ricevuto qualche dissenso da parte della stampa ma anche moltissimi applausi alla fine della proiezione ufficiale. vedremo quale sarà il riscontro del pubblico, intanto al festival francese, se in passato Sorrentino è stato più o meno snobbato, è probabile che Michael Caine, intenso protagonista del film, sia in odore di premio.

Leggi anche Cannes 2015: i film più attesi – Terza Parte.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>