Cannes 2011 Venerdì 13: Dopo Kung Fu Panda 2, l’Habemus Papam di Moretti

di Pietro Ferraro Commenta

Terza giornata per il Festival di Cannes 2011, ieri conferenza stampa per Kung Fu Panda 2, il cartoon Dreamworks presentato in anteprima al festival ha visto transitare sulla croisette per la gioia di fan e fotografi Angelina Jolie, Dustin Hoffman e Jack Black che prestano la voce rispettivamente a Tigre, Shifu e Po.

Presente anche la regista Jennifer Yuh, che in conferenza stampa ha parlato della difficoltà di metter mano ad un personaggio così amato e del supporto fornito dal regista Guillermo Del Toro, che grazie al recente accordo con la Dreamworks ha supervisionato l’intero progetto:

Ho voluto sfidare me stessa. Non era facile riportare sullo schermo un personaggio che nella sua prima avventura cinematografica era riuscito a conquistare così tanto il cuore degli spettatori…E’ stato un processo molto lungo durato tre anni, e Guillermo è arrivato proprio nel mezzo, quando le cose erano davvero disordinate. Ha sottolineato ed evidenziato tutte le cose in cui avremmo dovuto credere nel film e ci ha aiutato a sviluppare alcune grandi idee. Una cosa importante che ha fatto è stato cercare di rendere ancora più interessante Shen. In ogni caso è una fonte d’ispirazione con cui lavorare.

Ed ora vediamo cosa ci riserva il porgramma odierno delle proiezioni, due le pellicole in lizza per la Selezione ufficiale, l’Habemus Papam di Nanni Moretti e il francese Polisse di Maiwenn, quest’ultimo narra il tran tran quotidiano di una squadra di poliziotti che si occupa di minori.

Tre invece le pellicole per Un Certain Regard, il poetico Arirang scritto, diretto e interpretato dal coreano Kim Ki-Duk, l’australiano Toomelah di Ivan Sen, cronaca dell’escalation criminale di un ragazzino in una comunità aborigena e infine il messicano Miss Bala di Gerardo Naranjo, peripezie di un’aspirante reginetta di bellezza coinvolta con un gruppo di criminali. (Foto Zimbio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>