Cannes 2010 giovedì 13: ieri Russell Crowe ha conquistato la croisette, oggi tocca a Sabina Guzzanti

di Pietro Ferraro Commenta


Apertura in grande stile ieri per la sessantatreesima edizione del Festival di Cannes, oltre alla proiezione del Robin Hood di Scott che ha visto arrivare sulla croisette mr. Russell Crowe e famiglia, il sontuoso red carpet ha visto tra i protagonisti Laura Chiatti, Cate Blanchett e i membri della giuria.

Protagonista della conferenza stampa per Robin Hood l’attore Russell Crowe che al fianco della splendida partner Cate Blanchett, ha raccontato il cambio di rotta avvenuto in corsa dello script, che in origine vedeva come protagonista lo sceriffo di Nottingham:

Quando ho letto la sceneggiatura ho capito che avremmo dovuto cambiare la storia. Con tutto il rispetto per chi l’aveva scritta, non era interessante…Sono sempre stato un fan di Robin Hood, ricordo ancora Errol Flynn nella versione del ’38, immaginate quindi la gioia nel sentire la proposta di Brian (Grazer, il produttore, ndr). Non poteva essere però l’ennesimo remake: doveva avere caratteristiche completamente diverse da quelle narrate finora.

Vediamo ora cosa ci riserva il programma quest’oggi con le proiezioni in cartellone, per la Selezione ufficiale l’attore francese Mathieu Almaric con Tournée passa per la quarta volta dietro la macchina da presa e ci racconta, anche da protagonista, la storia di un ex-produttore televisivo parigino trasferitosi negli States lasciando affetti e lavoro nel Vecchio continente, una tournée di Burlesque sarà l’occasione  per un maliconico ritorno in patria.

Secondo film per la selezione ufficiale Rizhao Chongqing (Chongqing Blues) del regista cinese Wang Xiaoshuai, un capitano di una nave, tornato a terra dopo sei mesi scoprirà che il figlio venticinquenne è stato ucciso, cercando di capire cosa è successo al figlio, l’uomo farà un viaggio a ritroso nella memoria, scoprendo le sue mancanze come evanescente figura paterna.

Infine segnaliamo che in serata debutta Sabina Guzzanti con il suo documentario fuori concorso Draquila-L’italia che trema.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>