Breck Eisner confermato per Stretch Armstrong, Wes Ball adatterà il suo corto post-apocalittico Ruin, Sam Raimi non girerà il film di World of Warcraft

di Pietro Ferraro Commenta

Collider ci aggiorna sul buon esito delle trattative iniziate questo mese dal regista Breck Eisner (La città verrà dirtutta all’alba) per dirigere l’adattamento live-action della celebre action figure gommosa Stretch Armstrong. Relativity Media ha diramato un comunicato stampa in cui conferma che Eisner dirigerà il progetto.

Secondo il comunicato stampa, “Questa storia originale sarà un coraggioso film d’azione che introduce il personaggio di Lucas Armstrong e le conseguenze che dovrà affrontare dopo aver subito una trasformazione che gli ha donato abilità sovrumane“. Stretch Armstrong ucirà in America l’11 aprile 2014.

Collider via Heat Vision annuncia che il corto d’animazione Ruin di Wes Ball ha attirato l’attenzione della Fox che ne ha acquisito i diritti per farne un adattamento live-action. Secondo la fonte lo studio vede nel progetto anche “un potenziale franchise” il cui primo capitolo sarà diretto dallo stesso Ball che scriverà la sceneggiatura con T.S. Nowlin, lavorando sotto la supervisione dei produttori McG e Steve Tzirlin della Lucasfilm.

Questo sarà il debutto alla regia di Ball, dopo aver lavorato a lungo nel campo della grafica per le featurette di Blu-ray e DVD, tra cui quelle per il franchise Star Trek. La trama di Ruin ruota interamente attorno ad una lunga sequenza d’inseguimento che si svolge in decadente scenario post-apocalittico. (A seguire trovate il corto integrale)

Al Comic-Con 2012, durante il panel di Oz: The Great and Powerful, il regista Sam Raimi aveva annunciato di non essere più coinvolto nell’adattamento di The Shadow, perché non riusciva a trovare una sceneggiatura che gli piacesse. Un paio di anni fa, Raimi era anche legato ad un adattamento del popolare gioco di ruolo online multiplayer (MMORPG) World of Warcraft, ma a quanto riporta la fonte ora sembra che Raimi abbia abbandonato anche quel progetto.

Per i pochi che non conoscessero WOW, il videogioco si svolge in un ambientazione fantasy in cui il giocatore può assumere il ruolo di orchi, umani, elfi e via discorrendo, aumentare i livelli dei loro personaggi per acquisire nuove abilità, organizzare esplorazioni di dungeon, combattere mostri e vivere un’immersiva esperienza di gioco in un vero e proprio mondo alternativo.

Raimi intervistato dal sito Crave Online al Comic-Con ha detto:

In realtà, non hanno voluto più farmi dirigere World of Warcraft perché ho accettato di girare Oz, così hanno dovuto passare il progetto ad un altro regista. Dovevano iniziare a farlo.

Al momento non ci sono nomi ufficiali ne rumors su potenziali candidati alla regia del progetto i cui diritti sono in mano alla Blizzard Entertainment che ha sviluppato il gioco e fino a qualche tempo alla Warner Bros., che ne aveva opzionato i diritti di sfruttamento per il grande schermo.

(Photo Credits | Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>