10 film per festeggiare i 90 anni di Franco Zeffirelli

di Cinemaniaco Commenta

Abbiamo deciso di fare un regalo con qualche giorno di anticipo a Franco Zeffirelli, che compirà 90 anni il prossimo martedì 12 febbraio 2013. Una carriera, la sua, coronata da film che hanno fatto la storia. Come non menzionare “Gesù di Nazareth” o “Un tè con Mussolini”?. Una carriera che “Dio mi ha dato così piena” (parole sue), ricca di impegni e attività di ogni genere. Dal cinema alle opere liriche (“Aida” e “Don Giovanni”), passando per sceneggiature, scenografia e pittura.

L’uomo

Dichiaratamente omosessuale, cattolico, attivo politicamente. In una parola, vero. Franco Zeffirelli compie i suoi primi novant’anni vissuti nel migliore dei modi, senza mai fermarsi un attimo. Zeffirelli è il talento che tutti vorrebbero, e che lui ha ricevuto in dono da sé stesso, dopo un inizio di vita partita con il piede sbagliato. Proprio così. Suo padre non lo riconobbe, sua madre morì troppo presto per vederlo crescere e per aiutarlo.

I primi studi, dunque, li fa in collegio,  nel Convento di San Marco a Firenze. L’uomo Zeffirelli incontra sul suo cammino due registi di spessore, inimitabili e per sempre rappresentanti del miglior cinema italiano. Assieme al primo, Francesco Rosi, avrà la possibilità di fare le prime esperienze cinematografiche come aiuto regista per Visconti. Erano gli anni de “La terra trema” e di “Senso”. Con il secondo, Visconti, Zeffirelli avrà anche una lunga storia d’amore a cavallo degli anni sessanta.

I premi

Una carriera ricca di riconoscimenti: Nel 1969, il cineasta fiorentino ha vinto il David di Donatello come Miglior regista per “Romeo e Giulietta”. Tre anni dopo si è ripetuto in virtù di “Fratello sole, sorella luna”.

Nel ’79 arriva il David europeo e nel 2002 il David speciale, a dimostrazione della sua meravigliosa parabola ascendente.

I suoi film hanno ricevuto nel complesso 14 nomination all’Oscar. Numeri a parte, sono riusciti a dare un’impronta culturale non indifferente a un cinema che oggi è sempre più stantio in termini di contenuti storici. Franco Zeffirelli ha trovato la chiave di volta per unire teatro, lirica, religione e settima arte, portando sullo schermo opere italiane che rimarranno indelebili. Opere ad alto impatto emotivo.

Non ci resta che augurargli un buon compleanno, con i suoi migliori film e con la speranza di trovare in futuro un talento come il suo nel panorama cinematografico italiano.

Dieci Zeffirelli

La bisbetica domata (1967)

Romeo e Giulietta (1968)

Fratello sole, sorella luna (1972)

1 2 3 4Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>