Un film senza fine quello per la trasmissione Report

di Kino Commenta

Ci tocca ancora smentire una notizia ormai vecchia.

La trasmissione Report che va in onda su Rai3, cade nuovamente vittima delle bufale. Un film se possiamo paragonarlo, senza fine quello che sta vivendo. I toni della trasmissione, lo sappiamo, sono molto alti e spesso intaccano affari molto delicati e scottanti, ma non vi preoccupate! Se la seguite non è tutto male quel che sembra, vi spieghiamo perché.

Lunedì tutti su RAI 3, stanno tentando di far chiudere la trasmissione “Report” adducendo che la gente non lo guarda. Io lo guardo“ È proprio da post come questo che girano sui social, che sistematicamente la bufala ritorna a prendere vita, considerando che oggi è anche lunedì tocca fare una nuova smentita. Diciamo che far cadere una trasmissione del genere, che ha fatto del giornalismo investigativo un baluardo contro i poteri forti, è facile e soprattutto un loop senza fine. Difatti il conduttore Sigfrido Ranucci non è ben visto per il suo operato, ma noi siamo qui per venire in suo soccorso.

L’articolo del 2019

Se cercate in rete, su AffariItaliani era stato pubblicato un articolo, proprio in quell’anno, con il titolo “vogliono chiudere Report” e proprio da li sistematicamente questa notizia riprende piede, cadendo anche nelle mani di chi, magari involontariamente, ne cade vittima riportandola come una notizia attuale. Considerando che non ci sono stati documenti né dichiarazioni di Ranucci in merito, la notizia è totalmente smentita sin da allora.

Se siete tra quelli che hanno ricevuto tramite social il messaggio che appunto dichiarava la chiusura di Rai3, come quelli mostrati nella foto sopra, è bene sapere che si tratta di mero complottismo. Quindi non vi preoccupate che oggi troverete Report al suo posto su Rai3 in onda alle 21.20. Questa trasmissione esiste dal 1994 e da allora è sempre stata ben salda nel palinsesto della Rai, in principio su Rai2 e dal 97 su Rai3, ed ha tutte le intenzioni di restarci ancora per un po’.

Abbiamo riportato dunque la notizia dell’articolo da cui abbiamo preso la fonte, ovvero Bufale.net, per contrastare questo presunto bavaglio che qualcuno ha provato a rimettere sulla trasmissione. Le inchieste scomode di Sigrido Ranucci resisteranno a questo e molto altro ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>