Trappola in fondo al mare, recensione

di Pietro Ferraro 3

Jared (Paul Walker) e Sam (Jessica Alba) sono una coppia che vive alle Bahamas, lei lavora in un parco acquatico, lui invece sfrutta la sua abilità come sommozzatore per svolgere qualche lavoro saltuario in attesa di trovare qualche antico relitto sommerso, magari carico di oro ed oggetti preziosi che possa dare in un solo colpo una svolta alla sua vita.

Quando una coppia di amici provenienti da New York fa loro visita, i quattro decidono di passare un pò di tempo insieme facendo qualche immersione ed è proprio durante una di queste immersioni che Jared si imbatte in alcuni reperti che sembrano provenire da un carico di preziosi, forse appartenente ad un relitto sito nelle vicinanze.

L’entusiasmo è alle stelle perchè per Jared quello è il primo rinvenimento di un certo valore, visto che i reperti sembrano appartenere proprio al carico perduto di un’antico vascello che si racconta trasportasse un ingente quantitativo d’oro, così Jared coinvolge i suoi amici e Sam in questa nuova ed eccitante caccia al tesoro.

Purtroppo durante le ricerche i quattro si imbatteranno nel relitto di un aereo precipitato che contrabbandava droga, recuperato l’ingente quantitativo di cocaina inabbissatasi con il velivolo un pò per necessità, un pò per avidità il gruppetto si troverà a doverla piazzare ad un trafficante locale per trarne i soldi necessari a proseguire la ricerca del lucroso relitto, ma la droga ha un proprietario che ben presto si farà vivo per batter cassa.

John Stockwell, regista del sottovalutato thriller-horror Turistas, si cimenta con un altro thriller stavolta con un paio di notevoli bellezze al bagno, come il sirenetto Paul Walker reduce dal successo della serie Fast and Furious e la splendida Jessica Alba, per l’occasione infilata in un bikini mozzafiato che insieme alla splendida location regala qualche punto ad una pellicola piuttosto opaca e prevedibile.

Trappola in fondo al mare non resterà di certo negli annali della cinematografia, ma grazie alle immersive location e ad una regia di buon livello potrebbe rivelarsi una pellicola particolarmente adatta a riempire una fredda serata invernale davanti alla tv all’insegna del disimpegno formato cartolina turistica.

Note di produzione: nel cast anche Josh Brolin (Jonah Hex) e James Frain vampiro nella serie tv True Blood, il film ha fruito di un sequel direct-to-video Trappola in fondo al mare 2 che ha avuto solo il merito di regalare ulteriori punti al suo predecessore, il film di Stockwell con 44 milioni di dollari d’incasso non è riuscito a coprire i 50 di budget investito.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>