The Lone Ranger, ancora guai per il western della Disney

di Redazione Commenta

Ancora intoppi per la Disney e il suo travagliato western The Lone Ranger che sembra partito davvero con il piede sbagliato, contando anche la poca fortuna che il western come genere ha da tempo immemore ai botteghini americani, vedi la recente e cocente delusione di Cowboys and Aliens.

Facciamo un passo indietro e torniamo alla scorsa estate, quando la Disney mise The Lone Ranger in stand-by pochi giorni prima dell’inizio delle riprese imponendo al regista Gore Verbinski e al produttore Jerry Bruckheimer di ridurre il budget da 250 a 215 milioni di dollari. Dopo aver rimosso alcune sequenze con elaborati e costosi effetti visivi e con Bruckheimer, Verbinski e il co-protagonista Johnny Depp che hanno accettato di ritoccare al ribasso i loro compensi (riduzione dei cachet a fronte di una più alta percentuale sugli incassi), si è finalmente raggiunto il tetto dei 215 milioni dollari di budget e la Disney ha dato luce verde al film che naturalmente è partito con un netto ritardo sulla tabella di marcia pianificata.

Ora secondo il sito Collider via THR il film è molto in ritardo rispetto ai 120 giorni di riprese pianificati e a quanto pare ci sarebbero ancora problemi con il budget che la Disney vorrebbe ancora ritoccare. La fonte specifica che il ritardo delle riprese non è del tutto colpa della produzione, in quanto ci sono stati “gravi perturbazioni atmosferiche, tra cui tempeste di vento con polvere che ha danneggiato i costosi set“.

Pare che a far lievitare il budget ci sia messo anche Verbinski (ricordiamo che il regista non è nuovo a produzioni costose avendo girato ben tre Pirati dei Caraibi), fonti vicine alla produzione dicono che piuttosto che utilizzare e riallestire vagoni esistenti, il regista avrebbe deciso di costruire treni d’epoca partendo da zero contribuendo così ad innalzare i costi e a mettere sull’allerta la Disney.

A questo punto la Disney, memore del recentissimo flop al botteghino del suo costosissimo John Carter, ha di nuovo espresso dubbi sull’investimento e al momento sono in corso colloqui per discutere del budget, con il nuovo boss della Disney, mr. Alan Horn (il suo predecessore Rich Ross ha dato luce verde al progetto) che dovrà capire come procedere affrontando la sua prima sfida importante come nuovo presidente della società.

THR però riporta anche un fattore positivo per la Disney, a quanto pare tutti quelli che hanno visto alcuni stralci del girato hanno affermato che “Verbinski ha la possibilità di fare per il western quello che ha fatto per i film sui pirati, rendere il genere popolare a livello internazionale“.

The Lone Ranger è previsto nelle sale americane per 3 luglio 2013 con un cast che include Armie Hammer, Tom Wilkinson, William Fichtner, Barry Pepper, James Badge Dale, Ruth Wilson ed Helena Bonham Carter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>