Nemiche amiche, recensione

stepmom

Isabel (Julia Roberts) è una fotografa di moda, con un istinto materno un pò appannato e con tanto di quel lavoro dai ritmi frenetici, da trovarsi in evidente imbarazzo quando il suo nuovo comapagno Luke (Ed Harris) le affida i suoi due figli avuti dal precedente matrimonio con Jackie (Susan Sarandon).

E’ chiaro che Isabel nonostante l’impegno e la volontà profusi si troverà in difficoltà nel maneggiare l’umore altalenante dei due ragazzini freschi di divorzio, a complicare le cose ci si metterà l’incombente ombra di Jackie che rappresenta la madre perfetta e amorevole con cui confrontarsi quotidianamente, il che renderà Isabel alquanto insicura, insicurezza che ben presto si rifletterà nel suo rapporto con Luke.

Le cose però cambieranno quando Jackie scoprirà di avere un cancro, e capirà che nonostante la rivalità e le divergenze con la nuova compagna dell’ex-marito, sarà  quest’ultima, una volta che lei non ci sarà più, a prendersi cura dei suoi amati bambini, e così  farà in modo che i tre possano conoscersi, apprezzarsi e infine accettarsi, così da diventare una vera famiglia.

Come d’incanto, recensione

enchanted_one-sheet_lrg_1201666812

la principessa Giselle (Amy Adams)  vive in un colorato e musicato mondo da cartoon, fatto di animali parlanti, orchi malvagi e fascinosi castelli al limite di foreste incantate in attesa che il suo principe azzurro la porti via con se per il canonico…e vissero felici e contenti.

Purtroppo come in tutte le fiabe che si rispettino c’è una perfida strega, la regina Narissa (Susan Sarandon), che ha deciso che Giselle è un intralcio, così bella e così buona da far venire un attacco d’orticaria, così la spedisce con un incantesimo a…New York!

Si Perchè Giselle oltre a ritrovarsi catapultata da un tombino nel bel mezzo di Manhattan, nella transizione è diventata una bella ragazza in carne ed ossa che con tanto di svolazzante abito bianco, ammiccanti canzoncine e laboriosi animaletti, piomberà nella vita del padre single Robert Philip (Patrick Dempsey) e della figlioletta Morgan (Rachel Covey).

Le verità negate, recensione

la vita dell’illustratrice e casalinga Sophie Hartley (Susan Sarandon) sembra scorrere tra la tranquillità di una famiglia che l’adora, un lavoro che la soddisfa, un marito innamorato e due splendide figlie.

Purtroppo da qualche tempo una strana sensazione di disagio sembra pervadere la donna che comincia a cibarsi di paranoie e fobie, arrivando a gridare al complotto quando nella sua vita fa capolino l’ambigua e fascinosa Mara Toufiey (Emily Blunt), una collega del marito che da qualche tempo da proprio la sensazione di volersi intrufolare nella sua famiglia.

Naturalmente nessuno le crede dandole gentilmente della paranoica, dopotutto la bella Mara è un’attraente donna sposata e di successo perchè dovrebbe insidiarle il nido? Sophie però non molla, è convinta che sotto ci sia un piano per toglierla di mezzo e rubarle la famiglia, cosi comincia d indagare, ma quello che scoprirà sarà ben più agghiacciante del previsto.

Susan Sarandon, Angelina Jolie, Channing Tatum, Batman 3, The Green Lantern: novità

Buon pomeriggio,
diamo un veloce sguardo a tutte le novità che arrivano da Hollywood, riguardanti i film che vedremo prossimamente al cinema.

ATTORI
Susan Sarandon è entrata a far parte del cast di Wall Street 2: Money Never Sleeps di Oliver Stone. L’attrice interpreterà il ruolo della madre di Shia LaBeouf e sarà affascinata da Gordon Gekko (Michael Douglas).

Angelina Jolie potrebbe recitare in Wanted 2. Come? Il regista Timur Bekmambetov ricorda che nel film esiste una stanza delle guarigioni, che permetterebbe al personaggio dell’attrice di resuscitare dopo essere morta nel primo film. L’unico problema pare è quello di avere un motivo valido per farla tornare in vita.

Gli ostacoli del cuore, recensione

Gli ostacoli del cuore

Un incidente stradale  e la morte di Bennett Brewer un ragazzo di diciassette anni, porteranno dolore e disperazione all’interno di una famiglia sino ad allora non perfetta, ma con i propri equilibri faticosamente conquistati.

Così saremo testimoni del lento disgregarsi di alcune certezze e dell’affrontare il lutto da diversi punti di vista a cominciare dai coniugi Brewer (Pierce Brosnan e Susan Sarandon). Lui, padre impotente di fronte al dolore cercherà di redimersi dagli errori del passato, errori che lo porteranno ad un elaborato e dolorosissimo esame di coscienza, da cui cercherà di uscire più forte, pronto ad essere il punto di riferimento di cui la sua famiglia ha bisogno.

Lei, madre quasi paralizzata dal dolore che si aggrappa ai ricordi e agli ultimi istanti di vita del figlio perduto, non riuscendo ad accettarne la perdita e sfogando la sua rabbia contro il mondo e un destino impietoso.

Burr Steers: Tarantino, Tv e Zac Efron

zac-efron-e-il-regista-burr-steers-sul-set-del-film-17-again-ritorno-al-liceo-110800

Burr Sterrs cineasta staunitense classe 1965, figlio di un membro del congresso, nel suo albero genealogico l’ex first lady Jacquelin Kennedy Onassis e e lo scrittore Gore Vidal.

Gli esordi sono nella recitazione, avrà un piccolo ruolo nel cult Pulp Fiction e sarà la voce radiofonica nel Le iene di Quentin Tarantino, reciterà anche in The last days of Disco, Fix e Gore Vidal’s Billy the kid.

Shall we dance?: recensione

Il tran tran quotidiano di John Clark (Richard Gere) scorre tra un lavoro soddisfacente e una famiglia che in pratica ne ignora bisogni e inquietudini, la moglie Beverly (Susan Sarandon) troppo indaffarata con i suoi impegni da casalinga disperata ed una figlia arrogante ed egocentrica assolutamente convinta di essere il centro dell’universo.

Una delle tante sere in cui John torna dal lavoro e si aggira per la città perso tra mille dubbi e malcelati pensieri di fuga, nota una bellissima donna che scruta il vuoto con aria malinconica da una finestra di una sala da ballo, incuriosito decide di entrare nell’edificio ed iscriversi ad alcune lezioni con la speranza di poterla incontrare.

Purtroppo i desideri di John si infrangono sull’anziana insegnante di ballo assegnatagli, Miss Mitzi (Anita Gillette), e sulle distanze prese dalla bella Paulina (Jennifer Lopez), la donna della finestra rivelatasi un insegnante di ballo, che lo mette subito in guardia su eventuali e poco apprezzati tentativi d’avance.

Jonas Brothers, Britney Spears, Amy Adams, Chistopher Lee, Christopher Nolan, George Clooney Orlando Bloom, quante novità!

Quante novità arrivano da Hollywood. Non perdiamo tempo e cominciamo subito. Partiamo dalle news canterine: i Jonas Brothers e Britney Spears potrebbero essere i protagonisti del cinema futuro.

I tre giovani fratelli debutteranno al cinema con Walter the Fartig Dog, una commedia tratta dai libri di William Kotzwinkle e Glenn Murray, che narra la storia di Walter, un cane con l’influenza, che sarà accudito proprio dai protagonisti di Camp Rock e dal loro fratellino Frankie. Ovviamente non mancheranno i loro brani musicali.

Britney Spears potrebbe partecipare ad un biopic sulla sua vita (dagli esordi, alla rasatura dei capelli a zero, dalla battaglia per la custodia dei figli al rilancio come cantante). A dare la notizia è stata il Daily Mirror, che fa il nome di Phil Griffin come possibile regista dell’opera.