Eddie Awards 2012, nomination: in lizza War Horse, The Artist e Hugo Cabret

L’ American Cinema Editors ha annunciato la lista di candidati per la sessantaduesima edizione degli Eddie Awards che premiano l’eccellenza nel montaggio cinematografico e televisivo. Tra i candidati di quest’anno troviamo Thelma Schoonmaker, collaboratrice di lunga data di Martin Scorsese nominata per il suo lavoro su Hugo Cabret e i vincitori del Premio Oscar dello scorso anno Angus WallKirk Baxter per il montaggio di Millenium: Uomini che odiano le donne. Dopo il salto trovate la lista completa delle nomination. Vi ricordiamo i premi saranno consegnati il prossimo 18 febbraio.

Box Office USA 13-15 gennaio 2012: Contraband in testa

Esordisce in prima posizione Contraband al box office americano: il film con Mark Wahlberg incassa 24,1 milioni di dollari e batte La Bella e la Bestia 3D, secondo con 18,5 milioni di dollari (non ripete il successo della riconversione de Il re Leone, ma riesce ad ogni modo ad ottenere la seconda media per sala – 7044 € -), Mission Impossible Protocollo fantasma, terzo con 11,5 milioni di dollari (186,7 milioni di dollari totali, 506 milioni in tutto il mondo), e un’altra novità Joyful Noise, quarto con 11,3 milioni di dollari.

American Society of Cinematographers Awards 2012, nomination: in gara The Artist, La Talpa e Hugo Cabret

Annunciate le nomination agli American Society of Cinematographers Awards 2012 che premieranno i migliori direttori della fotografia dell’anno. Le 5 candidature di quest’anno al prestigioso riconoscimento tecnico sono andate a Guillaume Schiffman (The Artist), Jeff Cronenweth (Millennium: Uomini che odiano le donne), Robert Richardson (Hugo Cabret), Hoyte van Hoytema (La talpa) ed Emmanuel Lubezki (The Tree of Life).

Box Office USA 6-8 gennaio 2012: L’altra faccia del diavolo batte tutti

L’altra faccia del diavolo (The Devil Inside) vince a mani basse la gara al botteghino americano: il film horror, costato solo 1 milione di dollari (+ marketing), si porta a casa ben 34,5 milioni di dollari (miglior esordio di sempre per un film a inizio anno, terzo miglior esordio di sempre per una release a gennaio), con l’impressionante media di 15.094 $, superando film ben più blasonati e distribuiti (oltre 1000 sale in più) come Mission Impossible Protocollo fantasma, secondo con 20,5 milioni di dollari (170 milioni totali – secondo miglior risultato della saga -, 450 milioni in tutto il mondo) e Sherlock Holmes Gioco di ombre, terzo con 14,05 milioni di dollari (157,41 milioni totali).

Box Office USA 30 dicembre 2011 – 1 gennaio 2012: Mission Impossible 4 meglio di Sherlock Holmes 2

L’ultimo weekend dell’anno porta ottimi incassi in America, dove gli esercenti recuperano sia rispetto al weekend natalizio, sia rispetto al 2005, quando il weekend corrispondeva, come quest’anno, agli ultimi tre giorni dell’anno. In testa c’è ancora Mission Impossible Protocollo fantasma grazie ai 31,3 milioni guadagnati da venerdì a domenica (134,1 milioni complessivi in America in 17 giorni – meglio del terzo capitolo della saga – 350 milioni di dollari worldwide), davanti a Sherlock Holmes – Gioco di ombre, secondo con 22,1 milione di dollari (132,1 milioni totali) e ad Alvin Superstar 3, terzo con 18,3 milioni di dollari (95 milioni totali). War Horse, quarto, cresce a distanza di sette giorni del 125,4%  (grazie a 171 sale in più e soprattutto alla seconda miglior media della top ten, 6.651 €) e racimola 16,94 milioni (42,92 milioni totali).

Box Office USA 23-25 dicembre 2011: Mission Impossible 4 batte Sherlock Holmes 2

Nonostante i tre nuovi blockbuster gli americani hanno premiato al botteghino Mission Impossible Protocollo Fantasma: il quarto capitolo della saga con 26,53 milioni di dollari (58,97 totali, oltre cento in tutto il mondo) ha battuto Sherlock Holmes Gioco di ombre, 17,8 milioni di dollari (76,55 milioni totali, 122 worldwide) e Alvin Superstar 3: si salvi chi può, 13,32 milioni di dollari (50,26 milioni totali, 92 milioni nel mondo), mentre le novità, Millennium: Uomini che odiano le donne, Le avventure di Tintin e La mia vita è uno zoo si sono dovute accontentare rispettivamente della quarta (13 milioni), della quinta (9,12 milioni) e della sesta posizione (7,8 milioni).

Steve Zaillan ancora regista per il remake Timecrimes?

Collider riporta interessanti aggiornamenti su Steven Zaillian, uno dei migliori sceneggiatori in circolazione, Zaillian ha all’attivo numerosi script di livello che vanno da Schlinder’s list a Gangs of New York oltre ad aver scritto L’arte di vincere e il remake Millennium: Uomini che odiano le donne. Pare che il prolifico autore potrebbe tornare presto dietro la macchina da presa, il suo ultimo film da regista è Tutti gli uomini del re del 2006, per dirigere il remake americano dello spagnolo Timecrimes.

Millennium: Uomini che odiano le donne, David Fincher girerà i sequel insieme?

Anche se Millenium: Uomini che odiano le donne deve ancora debuttare, con la popolarità dei libri di Stieg Larson un successo per questa operazione remake di David Fincher è dato ormai dato per certo e la Sony è già pronta a mettere in cantiere il secondo e terzo capitolo della serie. Dal momento che il secondo e il terzo (La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta) sono una storia unica, a Fincher è stato chiesto recentemente durante un’intervista se avrebbe girato i due sequel back to back.

I migliori dieci film del 2011 secondo l’American Film Institute

Rilasciata la lista dei 10 film dell’anno stilata dall’American Film Institute, lista che fa parte di un progetto più ampio che punta alla creazione di un almanacco annuale che registra e conserva titoli tra cinema e tv che rappresentino l’eccelenza e l’evoluzione delle arti delle immagini in movimento nel ventunesimo secolo. Tra i titoli di quest’anno non poteva mancare il pluripremiato The Artist che consolida la sua corsa aglli Oscar 2012 che riceve un premio speciale insieme alla saga di Harry Potter. non manca il cinema d’autore con The Tree of Life di Terrence Malick, la commedia con il campione d’incassi Le amiche della sposa e tra i segnalati figura anche il remake Millennium: Uomini che odiano le donne di David Fincher. Dopo il salto trovate l’elenco completo delle segnalazioni di quest’anno e una clip di presentazione.

Millennium Uomini che odiano le donne, colonna sonora: anteprima

Il prossimo 21 dicembre uscirà negli States il remake Millennium: Uomini che odiano le donne di David Fincher, in Italia il film è previsto per febbraio 2012 e oggi vi proponiamo un’anteprima della colonna sonora ufficiale disponibile dal 9 dicembre. Lo score è curato dalla coppia Trent Reznor/Atticus Ross, gli stessi di The Social Network e dopo il salto vi proponiamo 2 video con una preview dello score, preceduti dalla cover dell’album+track list completa e un commento rilasciato da Reznor a proposito del processo creativo.

National Board of Review Awards 2011 vincitori: Hugo Cabret miglior film e George Clooney miglior attore

Si avvicina la fine dell’anno ed è tempo di premiazioni e Collider riporta l’avvenuta assegnazione dei National Board of Review Awards 2011, che ricordiamo associazione no profit slegata dal mondo dell’industria cinematografica che miscela una variegata giuria composta da esperti cinefili, semplici appassionati della Settima arte e addetti ai lavori. Quest’anno vince come Miglior film e Miglior regia il fantastico in 3D Hugo Cabret di Martin Scorsese, miglior cartoon il Rango di Gore Verbinski mentre per gli attori svettano lo George Clooney d’autore in The Descendants (Miglior attore), la Tilda Swinton di We Need to Talk About Kevin (Miglior attrice) e la trasgressiva e tormentata Rooney Mara del remake Millennium; uomini che odiano le donne (Miglior performance). Dopo il salto trovate tutti gli altri vincitori e le classifiche stilate dalla giuria.