Anthony Hopkins senza alcol da 45 anni: “Mi stavo uccidendo”

anthony hopkins senza alcol

I 45 anni di Anthony Hopkins senza alcol sono il traguardo che l’attore ha scelto di festeggiare sui social. Lo ha fatto, il nostro Hannibal Lecter preferito, con una video dedica ai suoi lettori in cui racconta quanto i suoi problemi di alcolismo lo avessero posto di fronte a una scelta: vivere o morire.

Oggi Anthony Hopkins ha 82 anni, una carriera piena di soddisfazioni, un attore iconico e ama il suo pubblico. Per questo racconta la sua storia da ex alcolista e decide di festeggiare i suoi 45 anni di sobrietà. Era il 1975 quando Hopkins uscì dal tunnel della dipendenza alcolica. Nel 1972 aveva divorziato dalla moglie, l’attrice Petronella Barker, ed era scivolato nel baratro.

45 anni fa oggi ho avuto un campanello d’allarme. Stavo andando incontro al disastro, mi stavo uccidendo. Non sono un moralista ma ebbi un messaggio, una vocina che mi diceva, ‘Vuoi vivere o morire?’ e mi dissi che volevo vivere. All’improvviso ho provato sollievo e la mia vita è stata straordinaria”. Hopkins ammette anche di avere momenti no tuttavia invita tutti a rimanere positivi, a resistere e ad essere coraggiosi.

Nel 2013 l’attore era stato ascoltato da Ok Salute e aveva parlato dell’importanza di un approccio positivo alla vita. “Ero sempre burbero, infuriato, arrabbiato con gli altri e con me stesso”, aveva raccontato, e aveva aggiunto:

Mi sento pieno di energia e di slancio vitale. Sto notando che tendo a fare una dormitina nel pomeriggio, dopo pranzo, cosa che non avevo mai fatto prima. È vero, è un segno della vecchiaia, ma allo stesso tempo mi dà un surplus di freschezza. Anche lavorare mi fa bene. Mi dà voglia di alzarmi dal letto ed essere attivo.

L’esperienza di Anthony Hopkins senza alcol è dunque un argomento che ciclicamente ritorna da parte dello stesso attore, che cerca di infondere un po’ di coraggio al pubblico attraverso la sua storia. La video dedica dell’attore, inoltre, arriva alla fine di un anno infausto e si presenta come un grande tentativo di chiudere in bellezza questo 2020 da dimenticare.

I 45 anni di Anthony Hopkins senza alcol potrebbero diventare la storia di tante altre persone, un motivo per riprendere in mano i propri giorni.

Noah, recensione in anteprima

Noah_Locandina

Noah è il prescelto da Dio per eseguire le sue volontà e costruire un’arca capace di contenere due esemplari di tutte le specie animali del pianeta, per metterli in salvo dall’arrivo di un diluvio che intende estirpare dal creato gli uomini discendenti dalla stirpe di Caino, il sacrificio e la devozione richiesta portano presto conflitto tra l’uomo e la sua famiglia.

Noah: le immagini e il video in Time Lapse a San Pietro

L’attesissimo film di Darren Aronofsky, che porta sullo schermo il diluvio universale con il suo “Noah”, arriva nelle sale il 10 aprile.

Un kolossal a metà strada tra il biblico e il fantascientifico in cui Russell Crowe è Noah, l’uomo scelto da Dio per un compito grandioso prima che un’inondazione apocalittica distrugga il mondo.

Noah_Italy_Teaser_online

“Noah” al cinema dal 10 aprile: il trailer italiano ufficiale

Finalmente arriva il tanto atteso film di Darren Aronofsky, che porta sullo schermo il diluvio universale con il suo “Noah”.

Italy_Online_1sht_PayOff

Un kolossal a metà strada tra il biblico e il fantascientifico in cui Russell Crowe è Noah, l’uomo scelto da Dio per un compito grandioso prima che un’inondazione apocalittica distrugga il mondo intero.

Viaggio nel mondo dei cattivi: Il carisma di Joker, Hannibal e Catherine Tramell

Quando la cattiveria è celata dall’irresistibile fascino di una bellissima donna si può star certi che non vi è scampo. Catherine Tramell, è la seducente e astuta psicologa di “Basic Instinct”, film di Paul Verhoeven, interpretata da una super sensuale Sharon Stone.

basic instict

Ogni uomo cade vittima del suo sguardo spietato e le sue armi preferite sono l’intelligenza, un accavallamento di gambe che disorienta le vittime e un rompighiaccio.

hannibal-lecter-hopkinsopt

Uno che la mente umana la conosce bene e che sa apprezzare anche il corpo umano è Hannibal Lecter, il colto psichiatra interpretato da Anthony Hopkins ne “Il silenzio degli innocenti”.

Passioni e desideri, recensione in anteprima

Fernando Meirelles torna al cinema con “Passioni e desideri”, generosa traduzione italiana del titolo originale “360”. Il regista brasiliano lo fa con un cast d’eccessione, formato da Anthony Hopkins, Rachel Weisz, Jude Law, Ben Foster, Moritz Bleibtreu, Jamel Debbouze, Mark Ivanir, Peter Morgan, Tereza Srbova e David Frost.

passioni_e_desideri

Classifica dei più ‘cattivi’ della storia del cinema

A volte uno schermo non basta a proteggerci dal ‘male‘. Quando il ‘male’ è fatto ad arte però, paradossalmente è meglio così. E poi le storie a lieto fine talvolta fanno ancora più paura delle storie con un finale amaro. Quando si torna alla realtà ci si rende conto che non assomiglia al racconto che se ne da in un film dolce. Meglio, dunque, intersecare i fili dell’animo umano malvagio privilegiando la verità, anche nelle sue forme più crude e dirette. Nelle sue forme più gelide.

Questo gioco di parole (voluto) è atto a introdurre una domanda: quanto fa bene guardare un film con i ‘cattivi’?

Quando il film è fatto come si deve, si intende, c’è solo da divertirsi e soffrire senza schierarsi dalla parte dei buoni.

Questa sensazione l’abbiamo provata almeno una decina di volte durante il nostro rapporto con la settima arte.

Inizialmente, nei nostri piani c’era la volontà di far uscire questa classifica dopo l’uscita di Django Unchained, dal momento che uno come Quentin Tarantino, da sempre amante dei personaggi ‘cattivi’, ha rivelato che Di Caprio lo è esageratamente. (E se lo dice lui..).

Ma la voglia di parlare dei più perfidi e spietati era troppa. Eccoci dunque qui a stilare un elenco letale.

I 5 PIU’ CATTIVI DELLA STORIA DEL CINEMA

1 Hannibal Lecter (Anthony Hopkins ne Il silenzio degli innocenti);

2 John Doe (Kevin Spacey in Seven);

3 Norman Bates (Anthony Perkins in Psycho);

4 Darth Vader (David Prowse in Guerre Stellari);

5 Castor Troy (Nicholas Cage in Face/Off);

Hitchcock, anteprima della colonna sonora di Danny Elfman

Uscirà il 21 gennaio nei cinema italiani Hitchcock, il film di Sacha Gervasi che racconta la genesi del thriller di culto Psycho, si tratta di un making of drammatizzato più che di un vero e proprio biopic, interpretato da un irriconoscibile Anthony Hopkins nei panni dell’iconico regista e da Helen Mirren in quelli della moglie Alma Reville. Dopo il salto vi proponiamo un’anteprima della colonna sonora del film composta da Danny Elfman.

Hitchcock, trailer italiano con Anthony Hopkins

Il 21 febbraio 2013 uscirà nei cinema italiani Hitchcock, film di Sacha Gervasi che racconta la nascita del cult Psycho vista attraverso gli occhi del celebre regista interpretato da Anthony Hopkins e della moglie Alma (Helen Mirren). Dopo il salto trovate il trailer italiano del film.

10 presidenti americani al cinema

Oggi riflettori puntati sulle presidenziali americane, entro domani scopriremo chi tra Obama e Romney sarà il nuovo Presidente degli Stati Uniti e in concomitanza con la fine delle elezioni, il prossimo 9 novembre, avrà una prima uscita limitata negli States il biopic storico Lincoln di Steven Spielberg.