Ridendo e scherzando, nastro d’argento speciale per il doc su Ettore scola

di Cinemaniaco Commenta

I giornalisti cinematografici lo annunciano oggi, in una giornata speciale per il documentario che nel ricordo di Ettore Scola esce per soli due giorni in numerose sale italiane, anticipando l’annuncio ufficiale della selezione dei finalisti ai Nastri d’Argento Documentari 2016.

Non poteva essere altrimenti. “Ridendo e Scherzando, Ritratto di un Regista all’Italiana”, di Paola e Silvia Scola, prodotto da Palomar e Surf film, riceverà un Nastro d’Argento speciale per celebrare al meglio la figura del grande regista italiano scomparso di recente.

I giornalisti cinematografici lo annunciano oggi, in una giornata speciale per il documentario che nel ricordo di Ettore Scola esce per soli due giorni in numerose sale italiane, anticipando l’annuncio ufficiale della selezione dei finalisti ai Nastri d’Argento Documentari 2016. Spiega, infatti, a nome del direttivo il presidente del Sngci Laura Delli Colli:

È il nostro modo per ricordare con affetto, ancora una volta, Ettore Scola al quale, con questo riconoscimento, faremo un omaggio proprio in apertura della serata del 25 Febbraio prossimo, alla Casa del Cinema dove saranno consegnati i premi ai migliori documentari dell’anno. Il Nastro al film di Paola e Silvia Scola, che fa comunque parte della selezione finale dei migliori, è la conferma del nostro sincero apprezzamento e un riconoscimento all’avventura familiare, agli amici che l’hanno sostenuta e al valore, oggi due volte speciale, di questo piccolo film girato con amore e grande cura, da una coppia di registe che – pur con il ‘rinforzo’ di un intervistatore imprevedibile e originale come Pif – certo, non hanno avuto gioco facile nel raccontare senza retorica e con molta leggerezza un padre come Ettore Scola, che nel film si racconta, divertito, in un’ultima foto di gruppo, preziosa e indimenticabile.

La speranza è che, nel corso di questo e dei prossimi anni non mancheranno altri prestigiosi riconoscimenti per onorare al meglio la figura di Ettore Scola. Un pilastro del cinema del nostro Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>