Recensione: Mr. & Mrs. Smith

di Pietro Ferraro 15

John (Brad Pitt) e Jane (Angelina Jolie), stanno per entrare nel canonico settimo anno di matrimonio, quel che per luogo comune dovrebbe rappresentare il periodo di stanca e il campanello d’allarme di una fisiologica crisi, e quindi li vediamo di fronte ad uno psicologo, durante una seduta di terapia di coppia, in un vivace scambio di frecciatine, ma questa coppia all’apparenza normale a ben vedere lo è tutt’altro.

Un flashback ci porta indietro nel tempo, in Colombia teatro del galeotto e fatale incontro dei due, il racconto prosegue illustrandoci la particolari professione svolta dalla coppia, beninteso l’uno all’insaputa dell’altro, i due sono killer professionisti che sotto i panni di una coppia un po’ annoiata dal tran tran quotidiano si catapulta a turno, con la scusa di riunioni di lavoro o convegni inesistenti, in frenetiche e pericolosissime missioni segrete sempre a caccia di nuovi obiettivi da eliminare.

Ma la fatalità del destino, aiutata dal fatto che i due lavorano per organizzazioni concorrenti, li fa designare entrambi come bersaglio del rispettivo coniuge, e in un’esilarante e pirotecnica sequenza di lite matrimoniale con tentato omicidio, i due si sveleranno e la coppia scoppierà, andando in pezzi come l’intera abitazione luogo dello scontro, in una delle scene più divertenti del film.

Ma le cose, come qualsiasi spy-story insegna, non sono mai come appaiono, e i due dovranno allearsi contro i rispettivi datori di lavoro per salvarsi da un complotto rinsaldando così una relazione che sembrava destinata a finire, e arrivando ai titoli di coda tra sparatorie, inseguimenti e complotti, con un bel lieto fine.

Mr. & Mrs. Smith è una perfetta commistione di commedia romantica e flim action alla John Woo, il regista Doug Liman, suoi lo sci-fi Jumper e la spy-story The Bourne identity si diverte a citare l’ipercinetico cinema action made in Hong Kong, che all’epoca dell’uscita del film era in auge tra le pellicole hollywoodiane.

L’orchestrazione con tanto di coreografie e rallenti delle sequenze d’azione stupiscono per la pulizia del montaggio e il coinvolgimento che i due protagonisti riescono a trasmettere grazie a ad una interpretazione sul filo dell’ironia.

E’ proprio questo mai prendersi sul serio, bravissima la Jolie e convincente ed efficace Brad Pitt, che dà alla pellicola il giusto tono trasformandola dal solito action in un film che permette alla coppia di attori, aiutati da un evidente e riuscita alchimia emotiva, di sfoggiare tutto il loro repertorio da commedia, e divertire, senza annoiare mai lo spettatore che comunque si gode una solida spy-story con tanto di riuscita sceneggiatura.

Pellicola che ammicca all’action-comedy True lies di James Cameron, altro ottimo esempio di  intelligente parodia, Mr. & Mrs. Smith è un film efficace, coinvolgente, ed ottimamente interpretato, il tutto condito da una sceneggiatura che saccheggia cinquant’anni di cinema americano con una strizzatina d’occhio, furba e modaiola, al nuovo action made in Hong Kong, assolutamente da non perdere.

Commenti (15)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>