Parodia film di James Bond, Johnny English

di Pietro Ferraro 2

Oggi ci occupiamo di James Bond alias 007, l’agente segreto più famoso del mondo creato dallo scrittore Ian Fleming nel lontano 1953 per Casinò Royal, primo romanzo della fortunata serie che conta ad oggi 22 film ufficiali, e come compete ad ogni mito in celluloide che si rispetti, una doverosa serie di parodie come il  britannico Johnny English che vede il Mr. Bean televisivo Rowan Atkinson nell’ennesima trasferta sul grande schermo, impersonare uno spassoso e pasticcione agente del servizio segreto britannico.

Johnny English, diretto dall’inglese Peter Howitt (Sliding doors), si discosta leggermente dai tipici canoni del classico spoof-movie demenziale made in USA, grazie alla sua origine british e l’intervento sullo script di un team di sceneggiatori d’alto profilo, che oltre a William Davies (I gemelli), vede all’opera Robert Wade e Neal Purvis, la coppia è responsabile di cinque avventure dell’agente 007, tra le quali l’ultima in ordine cronologico 007-Quantum of solace.

Prima di lasciarvi ai consueti video che potrete visionare dopo il salto, qualche curiosità: nel film esordisce sul grande schermo come protagonista femminile la cantante Natalie Imbruglia, il megalomane villain di turno e di lusso è l’attore John Malkovich, e infine Rowan Atkinson è già comparso nella serie al fianco di Sean connery nel remake non ufficiale di 007-Thunderball: operazione tuono (1965), ribattezzato per l’occasione Mai dire mai (1983).

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>