Oggi sposi…niente sesso, recensione

di Pietro Ferraro Commenta

Tom (Ashton Kutcher) è uno speaker radiofonico simpatico, di bell’aspetto e sportivo che un bel giorno perde la testa per Sarah (Brittany Murphy), che fa la scrittrice, ha un bel caratterino e una ricca famiglia alle spalle che le ha già scelto il partner ideale.

Sembra che la cosa non possa proprio funzionare, l’estrazione sociale differente,una famiglia decisamente snob, l’aperta ostilità del padre di lei, invece la passione aumenta e l’amore prende il sopravvento.

Tom ce la mette proprio tutta per adattarsi al mondo in cui vive Sarah, ma quello non è il suo mondo e il suo stile di vita, aggiungiamoci che l’iperprotettivo  padre di lei gli è apertamente ostile insieme alle sorelle che continuano ad intimargli di lasciare la ragazza e l’impresa si rivela più che ardua, praticamente impossibile.

Così i due progettano il matrimonio e una romantica fuga d’amore, celebrato con successo il primo, la fuga si rivelerà invece un vero incubo per entrambi, un luna di miele terrificante funestata da incidenti e imprevisti, nonchè dall’ex-fidanzato di Sarah sguinzagliato dal padre della ragazza perchè riporti a casa la figlia.

I difetti superano di gran lunga i pregi in questa comedy romance con due simpatici e bellocci protagonisti ed un copione che punta su alcuni eccessi tipici delle pellicole indirizzate ad un pubblico di teenager.

Il regista Shawn Levy (Una notte al museo 2-La fuga), un vero esperto di family-movie, qui è alla sua seconda prova dietro la macchina da presa e visto che il suo rodaggio non sembra ancora terminato non riesce pienamente a bilanciare una corposa sequela di volgarità che appesantiscono notevolmnete il film in una comedy che poteva essere sicuramente più leggera e meno sopra le righe.

La volenterosa accoppiata Murphy/Kutcher esteticamente molto gradevole non fa certo scintille, i due giocano agli sposini fuori di testa con un certo vigore, ma funzionano a corrente alternata e non convincono pienamente.

Tra i pregi del film una coinvolgente colonna sonora con brani di Kane, Avril Lavigne e Remy Zero, e sei nomination ai Teen Awards, che comunque non salvano la coppia dal beccarsi anche due nomination ai famigerati Razzie Awards come peggior coppia e peggior attore dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>