Nella mia mente, cortometraggio

di Redazione 4

Una coppia appartata, uno strano individuo, un incubo che gradualmente si svelerà agli occhi dello spettatore attraverso i frammenti ingannatori di una mente disturbata. Questo è a grandi linee la trama del cortometraggio di Michele Pastrello Nella mia mente, un thriller psicologico a tinte horror, insomma il genere preferito da maestri italiani come Dario Argento.

E proprio la presenza di Dario Argento che aleggia come fonte ispiratrice nel gioco di specchi che Pastrello si diverte a mettere in scena per lo spettatore, coadiuvato da una bella colonna sonora e da una talentuosa protagonista che ci mostra una gamma espressiva notevole, per un riuscito e inquietante assolo da incubo.

La nostra protagonista verrà perseguitata da strani accadimenti che un montaggio particolarmente azzeccato, frammenta in un rompicapo non troppo complicato da rivostruire e ben compresso nel riduttivo, ma intenso, formato del cortometraggio. Formato che calza a pennello al regista la cui tecnica è palesemente contaminata  da suggestioni da videoclip e da un background filmico ricco di classici thriller-horror.

Un ottimo cortometraggio, teso, visivamente intrigante e ben recitato, in alcuni punti forse un pò formale, e a tratti troppo compiaciuto nel giocare con il montaggio e la ricercatezza dei movimenti della macchina da presa, ma questo è indubbiamente fisiologico per un regista che ha fatto del videoclip muisicale la sua palestra.

clicca QUI per il trailer del cortometraggio

clicca QUI per il sito ufficiale del regista

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>