Jamie Lee Curtis: una carriera da urlo

di Pietro Ferraro 5

Attrice sorprendente Jamie Lee Curtis, partita come reginetta dell’horror negli anni ’80, la sua innata verve comica ed un certo carisma ne hanno fatto interprete brillante in molte commedie intelligenti, dove del sano umorismo e dell’autoironia, questa talentuosa attrice ha fatto virtù.

Jamie Lee Curtis nasce in California, a Los Angeles il 22 Novembre 1958, è quella che si definisce  la figlia d’arte per antonomasia, madre l’affascinante attrice Janet Leigh e padre l’eclettico ed ironico Tony Curtis un’esplosiva commistione di talentuosi geni che in questo caso ha colto nel segno, Jamie sembra concepita per il palcoscenico, l’istinto d’attrice si fa presto strada e la ragazza inizia la carriera con la canonica gavetta televisiva.

Nel 1978, il personaggio che segnerà l’inizio di una brillante carriera cinematografica, la baby sitter Laurie Strode, perseguitata dal maniaco mascherato Michael Myers nel cult horror, Halloween-la notte delle streghe di John Carpenter, film low-budget che sfrutta il talento della Curtis e la creatività del regista Carpenter, facendo di lei una Scream-queen, reginetta dell’horror di quegli anni. e di lui un’icona del cinema horror indipendente.

Halloween segnerà  profondamente la carriera dell’attrice che interpreterà altri tre capitoli della saga , tra cui  il celebrativo Halloween-20 anni dopo (1978), comunque il thriller e l’horror la vedranno protagonista in pellicole dall’altalenante qualità tra queste ricordiamo Fog (1980), Non entrate in quella casa (1980), Terror train (1980) e l’interessante e sottovalutato fantahorror Virus (1999).

La commedia è il genere che comunque ne ha fatto attrice completa, la ricordiamo nel natalizio Una poltrona per due (1983), nello spassoso Un pesce di nome Wanda (1988), nell’ironico action True lies (1994), e accanto a Tim Allen in Fuga dal natale (2004).

Infine citiamo due thriller che meritano una seconda visione, ben interpretati da una Curtis in gran forma, il teso Blue steel-bersaglio mortale (1990) e l’ambiguo La notte della verità (1994).

Nei cinema italiani dal 16 gennaio 2009, la simpatia ed il maturo talento dell’attrice al servizio della Disney nella divertente commedia Beverly Hills Chihuahua, film per famiglie a base di cagnolini ed effetti speciali.

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>