Recensione: …altrimenti ci arrabbiamo!

di Redazione 4

Ben (Bud Spencer) e Kid (Terence Hill) sono due grandi appassionati di automobili, il primo è meccanico ed il secondo fa il camionista. Durante una gara di autocross i due tagliano il traguardo contemporaneamente e sono costretti a dividersi il premio in palio, una fuammante Dune buggy rossa, visto che tra i due non corre buon sangue e non potendo dividersi la macchina se la giocano ad una gara di birra e salsicce.

Durante la gara, che si svolge in un luna park, un gruppo di teppisti interrompe i due, e un certo Boss avvisa i presenti che il luna park verrà raso al suolo per far spazio a palazzi e parcheggi. i nostri due amici visibilmente scocciati dall’interruzione si rivolgono al gruppetto e scatta la scazzottata di rito, avendo avuto la peggio, subito dopo, per vendicarsi, i teppisti inseguono i due e causano un incidente incendiando l’amata Dune buggy.

Ora l’unico scopo nella vita di Ben e Kid e farsi ricomprare la macchina andata distrutta, così la coppia tampinerà senza sosta il boss che tenterà in ogni modo di liberarsi dei due instancabili compagni di sventura, ma ogni suo tentativo si risolverà in uno spassoso buco nell’acqua, fino a che esausto e affranto, non regala ai due una coppia di Dune buggy, così sembra tutto risolto ma…

Se dovessimo cercare di spiegare il perchè del successo della coppia Spencer/Hill, staremmo ore a disquisire su formule e caratterizzazioni azzeccate, simpatia innata, ma la realtà è ben altra, la verità è che questo duo di fortunati attori è riuscito a creare, insieme quell’alchimia particolare che ha decretato il successo delle coppie comiche più famose del mondo del cinema, un alchimia inspiegabile che è l’insieme di diverse caratteristiche che trasformano una coppia di attori in eroi per famiglie e beniamini del pubblico.

…altrimenti ci arrabbiamo! è l’esempio classico di uno dei tanti copioni cuciti addosso ai due simpatici protagonisti, tutto è semplice e narrativamente lineare, ci sono i buoni e i cattivi, alla fine i buoni vincono ed i cattivi non sembrano poi cosi tanto cattivi, tutto qui, naturalmente non dimentichiamo l’ingrediente segreto rappresentato dall’alchimia citata  in precedenza, aggiungeteci effetti sonori da fumetto, qualche battuta e una colonna sonora accattivante, il motivetto degli Oliver Onions è coinvolgente ed orecchiabile, ed il successo è garantito.

Le cifre parlano chiaro, la coppia funziona ed i film hanno incassato cifre da capogiro, per non parlare dei milioni di spettatori che attirano quando i loro film passano in tv, che siano gli spaghetti western, o le commedie d’azione, nessuno, compreso il sottoscritto resiste alla tentazione di dare una sbirciata a quelle divertenti ed innocue risse alla Stanlio & ollio.

Quindi per una bella serata scacciapensieri …altrimenti ci arrabbiamo! è il film giusto, innocuo, fumettoso e abbastanza furbo da coinvolgerci per tutta la sua durata.

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>