Horror news: John Dies at the End, Zombibi, Wrath of the Crows, Lowlife

di Pietro Ferraro 1

Consueto appuntamento con le horror news della settimana, oggi ci occupiamo dell’adattamento John Dies at the End diretto da Don Coscarelli regista di Phantasm e Bubba Ho-Tep, della fantascientifica zombie-comedy olandese Zombibi, di Wrath of the Crows nuovo horror di Ivan Zuccon e del surreale trip-horror canadese Lowlife. Dopo il salto trovate tutte le news della settimana.

Iniziamo con il ritorno dietro la macchina da presa del regista di culto Don Coscarelli, che stavolta adatta il romanzo John Dies at the End scritto da Jason Pargin sotto lo pseudonimo di James Wong. A seguire trovate una sinossi e un primo trailer, mentre in coda al post una prima locandina ufficiale del film che ricordiamo vede nel cast anche Paul Giamatti. (nessuna data di uscita comunicata)

Sulla strada la chiamano “salsa di soia.” E’ una droga psicoattiva che promette per ogni dose un’esperienza extra-corporea. I suoi consumatori viaggiano alla deriva nel tempo e nelle dimensioni, ma alcuni tornano totalmente privati della loro umanità, mentre la maggior parte degli abitanti della Terra restano beatamente ignari della minaccia incombente. Non commettere errori, un’invasione ultraterrena è in pieno corso e l’umanità ha bisogno di essere salvata.  Prendi John e David, un paio di studenti universitari emerginati che riescono a malapena a tenersi il proprio posto di lavoro. Come possono aspettarsi che questi ragazzi salvino l’umanità da una distruzione ormai certa?

Partorita in origine dalla mente diabolicamente geniale di David Wong, alter ego del capo redattore di Cracked.com Jason Pargin, JOHN DIES AT THE END era iniziato come un serial per il web diventando in seguito un fenomeno di Internet. Nelle mani capaci del leggendario regista horror di culto Don Coscarelli (Phantasm, Bubba Ho-Tep), le sfrenate e allucinanti visioni di Pargin portate su grande schermo diventano una gioia per gli occhi. Il risultato finale vi porterà in luoghi del vostro subconscio che non dovrebbe essere consentito visitare.

Per la seconda news ci trasferiamo in quel Amsterdam per la splatterosa zombie-comedy Zombibi che dal trailer appare come un mix tra il cult L’alba dei morti dementi e la comedy-horror fantascientifica Undead. A seguire sinossi, trailer e in coda al post consueta locandina. (Zombibi esce in Olanda il 12 febbraio)

La stramba storia di Zombibi si svolge ad Amsterdam Ovest, dove un virus trasforma le persone in zombie assetati di sangue. Anche se molto sangue scorrerà e molti arti saranno mozzati, c’è molto da ridere in questa bizzarra commedia horror.


Terza news con annessi trailer e poster dedicata a The Wrath of Crows diretto da Ivan Zuccon, regista indipendente italiano con all’attivo titoli piuttosto interessanti come L’altrove e Bad Brains. A seguire vi proponiamo una dettagliata sinossi del film, seguita da un trailer molto promettente, per la locandina ufficiale vi rimandiamo alla galleria fotografica che trovate in coda al post. (nessuna data di uscita comunicata)

In un carcere sporco ed angusto, i prigionieri Larry (Domiziano Arcangeli), Deborah (Debbie Rochon), Hugo (Brian Fortune), Hernest (John Game) e Lisa (Tara Cardinal) sono obbligati a subire angherie dalle guardie e dal capo di queste ultime “L’ufficiale”. Al di sopra di tutti vigila “Il Giudice”. Nessuno lo ha mai visto, ma lui è quello che stabilisce le regole ed è temuto in maniera equanime da detenuti e guardie. I detenuti sanno come comportarsi, quali sono le regole da rispettare, ma non ricordano niente della loro vita precedente al di fuori delle mura della fortezza in cui sono prigionieri. Unici ricordi dei prigionieri che lentamente emergeranno nel corso della storia sono il “Grande Male” che li ha condotti alla fortezza e il lunghissimo tempo che li ha visti prigionieri in essa.

Improvvisamente un nuovo prigioniero fa la sua comparsa dal nulla: PRINCESS (Tiffany Shepis). Lei è una bella donna brillante e sensuale, vestita solo di un cappotto di piume di corvo. Il suo arrivo provoca curiosità, invidia, sospetto e una profonda agitazione sessuale. In breve tempo Princess rivela la sua natura oscura e sovrannaturale: può spostare oggetti con la forza della mente ed è estremamente forte. Come Liza scoprirà presto la fuga per tutti i prigionieri è solo un miraggio, anche le rozze immagini da incubo che possono veder proiettate fuori dalle finestre delle loro celle, contribuiscono ad allontanare da loro ogni pensiero di fuga.

Ma non si può fuggire da se stessi o dal proprio passato.

Concludiamo l’odierna rubrica horror con Lowlife, particolarissima pellicola candese girata  in un surreale bianco e nero dal regista Seth Smith che ci mostra gli effetti allucinogeni di un principio attivo psicotropo rilasciato da una lumaca, sui due protagonisti del film interpretati da Darcy Spidle e Kate Hartigan. A seguire sinossi e trailer e in coda al post una locandina in formato integrale. (nessuna data di uscita comunicata)

Un misterioso vagabondo che chiameremo Asa appare nella vita della nostra eroina Elle. Lei in cerca di distrazioni per la sua vita piuttosto monotona è particolarmente influenzata dall’ambiguo fascino di quest’uomo, ma l’amore si trasformerà ben presto in fame quando lei sarà vittima con Asa degli effetti psicotropi di alcune lumache vive, effetti così potenti da alterare e persino distorcere la realtà. Elle ed Asa faranno baldoria con le lumache per un certo numero di giorni e le loro esperienze diventeranno sempre più intime e bizzarre. Attraverso una serie crescente di oniriche disavventure, la coppia alla fine si ritroverà abbandonata su una misteriosa isola a combattere un’epica battaglia per il corpo e l’anima, osservati da un onniscente guardiano dalle fattezze canine.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>