Gli Arquette: una famiglia non proprio tranquilla

di Enzo Mauri Commenta

Come buona parte delle grandi famiglie del cinema americano anche gli Arquette, non si esimono da una buona dose di istrionismo e senso della ribellione nei confronti degli stereotipi, oltre a una tradizione di lunga data che li vede tramandare di padre in figlio la nobile arte della recitazione.

Da Cliff Arquette, celebrato attore, comico, musicista fino alla metà del secolo scorso, nasce nel 1935, Lewis Michael Arquette, colui che dal matrimonio con Mardi Olivia Nowak, darà vita alla nutrita discendenza composta da cinque figli: Rosanna, Patricia, David, Richmond ed Alexis, che un tempo si chiamava Robert.

Così mentre papà Lewis si convertiva all’islam, Rosanna mostrava i primi segni di insofferenza verso le regole familiari, raggiungendo in autostop San Francisco per poi spostarsi a Los Angeles dove nel 1977 debutterà in teatro. La sua carriere cinematografica non la si può definire propriamente gloriosa, con una serie di comparsate in film di successo tra cui New York Stories di Martin Scorsese, Pulp Fiction di Quentin Tarantino nonché Crash di David Croneberg aggiunte a diversi flop, successivamente preferisce al ruolo di attrice quello di produttrice e regista. La sua vita privata è contrassegnata da tre matrimoni e relativi divorzi: prima con il musicista Tony Greco, in seguito con il compositore James Newton Howard, poi con il restauratore Jon Sidel, da cui avrà una figlia Zoe Blue. La celebre canzone Rosanna dei Toto, è dedicata proprio a lei.


Patricia deve buona parte del suo successo italiano alla serie televisiva Medium dove impersona il ruolo dell’intrigante sensitiva Allison Dubois. Carattere ribelle anche lei, va via di casa per andare a vivere con la sorella a Los Angeles, e come per Rosanna le luci della ribalta le rendono onore. Non meno la vita privata dispensa il suo contributo di notorietà, grazie alla tormentata relazione durata diversi anni con l’attore Nicholas Cage, con cui si sposerà nel 1995 per poi divorziare nel 2001.
Nel 2006 dal matrimonio celebrato a Venezia con l’attore Thomas Jane, avrà una bimba: Harlow Olivia Calliope.

Che dire dei due maschietti di famiglia? Oltre a una serie di interpretazioni non proprio degne di nota da parte di Richmond, tra cui quelle in Fight Club e nel divertente The Darwin Awards niente da dichiarare in più su di lui, mentre è senz’altro David quello che offre maggiori spunti biografici: degne di nota le apparizioni televisive, in Beverly Hills 90210 e Friends, mentre al cinema esordisce nel 1992 con Buffy, l’ammazzavampiri, sebbene il film che lo rende famoso è Scream (1997) di Wes Craven, in cui interpreta la parte del maniaco omicida. Quanto al privato nel 1999 dopo una lunga relazione con Ellen Birkin, sposa l’attrice nonché collega in Friends e Scream, Courtney Cox, la coppia ha una figlia, Coco Arquette, nata nel giugno del 2004 e ha fondato nello stesso anno la compagnia di produzioni televisive Coquette.

Quanto a Robert, ora Alexis, esponente di quel transgenderismo che pone l’essere umano sul labile confine tra mascolinità e femminilità, anche lui ha interpretato diversi film come uomo, mentre negli ultimi anni ha preferito dare sfogo alla sua verve ambigua, proponendosi come drug queen e in particolare nel personaggio del film Wigstock: the movie, Eva Destruction. Non c’è che dire una vita tranquilla, non fa per gli Arquette!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>