Disney cancella il film in stop-motion di Henry Selick e Focus Features accantona La promessa dell’assassino 2

di Pietro Ferraro Commenta

Nel 2010 il regista e sceneggiatore Henry Selick (Coraline e la porta magica) aveva firmato un accordo a lungo termine per realizzare una serie di film in stop-motion per la Disney. In seguito lo studio aveva acquisito i diritti di The Graveyard Book di Neil Gaiman che Selick avrebbe adattato in un lungometraggio in uscita per ottobre 2013.

Purtroppo ora la Disney ha deciso di interrompere la produzione del progetto ancora senza titolo. La fonte riporta che: “Da un punto di vista creativo e della pianificazione, il film non era come doveva essere e non avrebbe potuto rispettare la data di rilascio prevista e di conseguenza lo studio ha deciso di non continuarne la produzione“.

Lo scorso giugno riportavamo che il regista David Cronenberg avrebbe diretto La promessa dell’assassino 2 (Eastern Promises 2), che avrebbe visto il ritorno di Viggo Mortensen ed eventualmente anche di Vincent Cassel. Lo sviluppo sembrava aver preso un’ottima piega, ma ora ci sono notizie di un ripensamento da parte dello studio Focus Features che ha deciso di accantonare il progetto, anche se c’era già una data di inizio riprese designata ad ottobre.

Ecco le parole di Cronenberg che durante una recente intervista, parlando dei suoi prossimi progetti, conferma la dipartita del sequel:

Dovevo girare ‘La promessa dell’assassino 2′, ma il progetto è morto. Dovevamo iniziare le riprese nel mese di ottobre, [ma] E’ andato…Se non ti piace parlane con James Schamus della Focus. E’ stata una sua decisione.

Questo è il secondo progetto cassato di Cronenberg, recentemente la Fox ha bocciato anche un sequel per il cult La mosca.

(Fonte Collider – Photo Credits | Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>