David di Donatello 2011, vincitori: Noi credevamo trionfa con sette premi

di Diego Odello Commenta

Sono stati annunciati ieri sera, nel corso della cerimonia che si è tenuta al salone dei Corazzieri al Quirinale, i vincitori dei David di Donatello 2011: il miglior film dell’anno è stato giudicato Noi credevamo di Mario Martone che si è aggiudicato altri sei premi compreso quello per la migliore sceneggiatura.

Ha ottenuto consensi anche La nostra vita, che si è accaparrato, tra gli altri, i riconoscimenti per il miglior regista, Daniele Luchetti, e per il miglior attore, Elio Germano, Basilicata Coast to Coast che ha incoronato Rocco Papaleo miglior regista emergente e 20 Sigarette, vincitore del premio giovani. Tra gli attori hanno vinto i David, oltre a Germano, anche Paola Cortellesi, Giuseppe Battiston e Valentina Lodovini, rispettivamente migliore attrice protagonista, migliore attore non protagonista e migliore attrice non protagonista.

Prima di lasciarvi alla lista dei vincitori vi segnaliamo due stand in ovation, quello dedicato ad Ennio Morricone e quello dedicato ad Ettore Scola, premio alla carriera.

MIGLIOR FILM

Mario Martone per Noi credevamo

MIGLIOR REGISTA

Daniele Luchetti per La nostra vita

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE

Rocco Papaleo per Basilicata Coast to Coast

MIGLIOR SCENEGGIATURA

Mario Martone e Giancarlo De Cataldo per Noi credevamo

MIGLIOR PRODUTTORE

Tilde Corsi, Gianni Romoli e Claudio Bonivento per 20 sigarette

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

Paola Cortellesi per Nessuno mi può giudicare

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Elio Germano per La nostra vita

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Valentina Lodovini per Benvenuti al Sud

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Giuseppe Battiston per La passione

MIGLIOR DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA

Renato Berta per Noi credevamo

MIGLIOR MUSICISTA

Rita Marcotulli e Rocco Papaleo per Basilicata Coast to Coast

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

Max Gazzè e Gimmi Cantucci per Basilicata Coast to Coast
( “Mentre dormi” )

MIGLIOR SCENOGRAFO

Emita Frigato per Noi credevamo

MIGLIOR COSTUMISTA

Ursula Patzak per Noi credevamo

MIGLIOR TRUCCATORE

Vittorio Sodano per Noi credevamo

MIGLIOR ACCONCIATORE

Aldo Signoretti per Noi credevamo

MIGLIOR MONTATORE

Alessio Doglione per 20 sigarette

MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA

Bruno Pupparo per La nostra vita

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI VISIVI

20 sigarette
( “Rebel Alliance” )

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA

Tom Hooper per Il discorso del re

MIGLIOR FILM STRANIERO

Clint Eastwood per Hereafter

MIGLIOR DOCUMENTARIO

Filippo Vendemmiati per È stato morto un ragazzo

DAVID GIOVANI

Aureliano Amadei per 20 sigarette

DAVID ALLA CARRIERA

Ettore Scola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>