Daniel Radcliffe, Harry Potter è un capitolo chiuso?

di Pietro Ferraro Commenta

In attesa che il 13 luglio si concluda con Harry Potter e i doni della morte parte 2 la saga fantasy creata da JK Rowling, in questi giorni la scrittrice britannica ha smentito, tramite il suo avvocato, che nel suo nuovo sito ufficiale attualmente in costruzione, il misterioso Pottermore, ci siano dettagli su un eventuale ottavo libro della saga, la fantasia dei lettori e quella della stampa si sono scatenate con una ridda di ipotesi tra l’intrigante, uno spin-off con personaggi secondari e lo sclonclusionato, una scuola di magia.

Chi invece è ben certo sul cosa fare è l’attore Daniel Radcliffe, senza dubbio il più felice di aver chiuso definitivamente con la saga, che in un’intervista al Los Angeles Times si dice piuttosto scettico riguardo un nuovo libro su Harry Potter:

Purché non riguardino Harry, sarò ben felice di comprare i suoi prossimi libri, ma non credo che lei scriverà un altro libro sulla saga…

Sulla possibilità di un suo ritorno alla saga tra qualche anno:

L’idea di tornare in quel mondo dopo dieci o vent’anni? A quel punto avrei lavorato vent’anni per costruirmi una carriera al di fuori e tornare indietro mi sembrerebbe un po’ frustrante..

Come sempre la speranza è l’ultima a morire e Radcliffe lascia comunque uno spiraglio:

Certo in quel dato momento potrei sentirmi completamente diverso da ora e pensarla diversamente, ma in questo momento la sola idea mi sembrerebbe troppo strana e bisogna pensare a come si è ora e a non come ci si potrebbe sentire in un ipotetico futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>