Harry Potter, un nuovo misterioso sito per J.K. Rowling

di Pietro Ferraro 2

In attesa che il prossimo 13 luglio con Harry Potter e i doni della morte parte II si concluda la saga cinematografica del mago Harry Potter, la scrittrice J.K. Rowling ha rilasciato una news ufficiale in cui annuncia l’imminente lancio di un suo nuovo sito battezzato Pottermore.

Come molti di voi sapranno la Rowling ha già un suo sito ufficiale disponibile anche in italiano (jkrowling.com), ma sembra che questo nuovo sito abbia scatenato la fantasia dei milioni di lettori che seguono assiduamente l’evolversi creativo della scrittice britannica e di conseguenza anche un eccesso di ipotesi, tra cui quella che nel sito si celasse la notizia e i dettagli di un nuovo libro della saga, che ricordiamo si è chiusa ufficialmente con il settimo volume, ipotesi quest’ultima che la Rowling tramite il suo avvocato Neal Blair ha prontamente smentito.

Tutto quello che possiamo dire è che Pottermore è il nome del nuovo progetto di JK Rowling. Sarà annunciato prossimamente e non è un nuovo libro.

Il sito Pottermore attualmente in costruzione e di cui potete vedere l’home page provvisoria nella foto in alto, sembra sia stato visionato in anteprima da un redattore del fansite HPANA che lo ha definito mozzafiato e ricco di splendidi dettagli, a cui si aggiungono illazioni e suggerimenti da parte dei fan in fermento che vorrebbero contenesse una più volte promessa e mai realizzata enciclopedia sull’universo di Harry Potter, un gioco di ruolo multigiocatore online e un fansite.

La Rowling a proposito di un nuovo libro su Harry Potter:

Ho abbastanza storia per sette libri e non ho mai pianificato di portare la storia oltre la fine del settimo libro. Potrei fare un ottavo libro per beneficenza, una sorta di enciclopedia, così da poter usare tutto il materiale extra che non è nei libri … vedremo! (fonte guardian.com)

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>