Carjacked, recensione in anteprima

di Pietro Ferraro Commenta

Lorraine Burton (Maria Bello) è una donna profondamente insicura che dopo un brutto divorzio alleva da sola il suo figlioletto di sette anni Chad, senza uno stipendio che le permetta di vivere con dignità e con il marito, un militare violento e prevaricatore, che la vessa psicologicamente e minaccia di toglierli la custodia del figlio. Una sera Lorraine di ritorno con il figlio da una seduta di terapia di gruppo è diretta verso casa con la sua automobile, quando fa una breve sosta ad un distributore di benzina. Una volta rientrata in macchina ad attenderla non c’è solo il figlio, ma anche Roy (Stephen Dorff) un rapinatore di banche in fuga dalla polizia. Roy sequestra madre e figlio costringendoli asd intraprendere un viaggio per Tijuana in Messico. Lungo il cammino Lorraine comincerà a comprendere l’indole violenta e psicopatica del suo sequestratore e cercherà con ogni mezzo di difendere l’incolumità del figlio.

Il regista John Bonito per la sua seconda prova dietro la macchina da presa, dopo il buon action-thriller Presa mortale con il roccioso John Cena, decide di puntare su un thriller a tutto tondo potendo contare su un volenteroso Stephen Dorff, ma soprattutto sulla talentuosa Maria Bello, che alla fine con la sua performance in crescendo riesce a salvare in minima parte un film prevedibile e privo di spunti interessanti.

Dorff dal canto suo tratteggia un personaggio sin troppo lineare, privo di sfumature e oltremdo prrevedibile nella sua evoluzione violenta, la Bello invece svetta per impegno e con un finale ad alta tensione regala al film un guizzo che di certo non salva l’intera operazione dalla sonnolenza in cui langue, ma ha il merito di mostrarci un’attrice spesso sottovalutata, capace di una gamma emotiva di rara intensità.

Carjacked resta un prodotto ideale per una fruizione casalinga, un thriller che senza dubbio ha quell’impronta tipicamente cinematografica che ne eleva la qualità al di sopra dei canonici tv movie da prima serata estiva, il problema si presenta se siete alla ricerca di qualcosa di minimamente originale e con un minimo sindacale di ritmo, in quel caso il film potrebbe rivelarsi una grossa delusione.

Disponibile in DVD dal 20 giugno 2012

Film correlati: The Hitcher Crash Contatto fisico – Dal tramonto all’albaBreakdown La trappola 

Note di produzione: nel cast figurano anche Catherine Dent e Joanna Cassidy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>