Berlinale 2009: il punto

di Pietro Ferraro Commenta

La Berlinale 2009 inaugura il week-end con tre pellicole in concorso, si parte con In the Electric Mist del francese Bertrand Tavernier, film drammatico con una forte connotazione thriller, un detective alle prese con un serial killer, un mistero da risolvere ed efferati omicidi in una palude, tra gli interpreti Tommy Lee Jones e John Goodman.

Seconda pellicola proiettata, About Elly dell’iraniano Asghar Farhadi, il ritorno a casa di un iraniano emigrato in Germania e la misteriosa scomparsa di una ragazza, la Elly del titolo, dramma psicologico che racconta l’odierno e conflittuale  Iran, altra proiezione prevista per oggi Storm di Hans-Christian Schmid, crimini di guerra nei balcani in un legal-thriller d’autore.

Per gli eventi fuori concorso, nella sezione Berlinale special, Adam resurrected di Paul schrader e la biopic John Rabe di Florian Gallenberger, mentre nella sezione Panorama, il francese Welcome di Philippe Lioret, immigrati e famiglia nella Francia odierna, ed  i Doors raccontati dall’eccentrico regista indipendente Tom DiCillo in un’originale documentario When you’re strange.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>