Al cinema dall’11 febbraio 2011: Burlesque, Gianni e le donne, Into Paradiso, Rabbit Hole, Sanctum, Senna, Il Truffacuori

di Redazione 1

Questa settimana, a tentare di rompere l’egemonia delle commedie italiane nella gara degli incassi al botteghino, escono al cinema sette nuovi film. Il più atteso e distribuito è Sanctum, il nuovo film 3D prodotto da James Cameron.

Gli altri sei film dovrebbero accontentare generi differenti di pubblico: c’è la commedia francese, Il truffacuori, le nuova commedia italiane, quella di Gianni De Gregorio, Gianni e le donne, e quella di Paola Randi, Into Paradiso, il musical anericano, Burlesque, il drammatico americano, Rabbit Hole (con Nicole Kidman candidata all’Oscar) e il documentario, Senna.

Dopo il salto, come sempre, trovate le sinossi, i cast, i poster e i link alle recensioni dei nuovi film che troverete in sala.

Burlesque (musical, di Steve Antin, con Kristen Bell, Cam Gigandet, Stanley Tucci, Alan Cumming, Eric Dane, Peter Gallagher, Cher, Julianne Hough, Christina Aguilera, Tanee McCall, David Walton, Black Thomas): Tess, ex ballerina e proprietaria di un teatro Burlesque, è costretta a combattere ogni giorno per tenere aperta la vecchia sala, affrontando problemi finanziari e artistici di ogni genere. Con i membri della troupe sempre più occupati dai loro problemi personali e la minaccia di un ricco uomo d’affari che vorrebbe mettere le mani sull’immobile, la buona sorte sembra avere abbandonato di colpo Tess. Nel frattempo, Ali, giovane ragazza di provincia in fuga del suo passato e assunta da Tess come cameriera s’innamora dell’arte del Burlesque e riesce ben presto a coronare il suo sogno di salire sul palco come ballerina.

Gianni e le donne (commedia, di Gianni Di Gregorio, con Gianni Di Gregorio Valeria Bendoni) Gianni, sessant’anni ben portati, è un uomo normale, diciamo così. Ha una natura mite e un’immensa capacità di sopportazione. E’ al servizio di sua moglie che lavora e ha mille impegni, della figlia che adora, del fidanzato della figlia, giovane nullafacente che si è piazzato in casa e che ormai lui ama come un figlio, del cane, del gatto. Dulcis in fundo, c’è sua madre, novantenne nobildonna decaduta, che si ostina a vivere nella vecchia villa alle porte di Roma facendo allegra finanza, con badanti che vanno e vengono. La sua vitarella scorre monotona fra commissioni, passeggiate con il cane e faccende domestiche, del resto è in baby pensione e di tempo ne ha fin troppo. Un giorno, l’amico Alfonso gli fa aprire gli occhi… La recensione in anteprima.

Into Paradiso (commedia, di Paolo Randi, con Gianfelice Imparato, Saman Anthony, Peppe Servillo, Eloma Ran Janz, Gianni Ferreri): Alfonso è uno scienziato napoletano, timido e impacciato, che ha appena perso il lavoro. Gayan è un affascinante ex campione di cricket srilankese che non ha più un soldo, è appena arrivato a Napoli ed è convinto di trovare il Paradiso. Alfonso ha passato tutta la vita a studiare la migrazione delle cellule e a guardare telenovelas con la madre. Gayan ha viaggiato, ha conosciuto fama, gloria e denaro. Cosa c’entrano questi due uomini l’uno con l’altro? Com’è possibile che due persone tanto diverse vengano a contatto e le rispettive vite si leghino in modo indissolubile l’una all’altra? In una Napoli multietnica, s’intrecciano i destini di Alfonso e Gayan, che si ritrovano a condividere giocoforza una catapecchia eretta abusivamente su un tetto di un palazzo nel cuore del quartiere srilankese della città.

Rabbit Hole (drammatico, di John Cameron Mitchell, con Nicole Kidman, Aaron Eckhart, Sandra Oh, Dianne Wiest, Jon Tenney, Tammy Blanchard, Giancarlo Esposito, Miles Teller, Patricia Kalember): Becca e Howie Corbett sono una coppia felicemente sposata il cui mondo perfetto cambia per sempre quando il figlio Danny rimane vittima in un incidente. Lei, ex donna in carriera trasformatasi in casalinga, cerca di ridefinire la propria esistenza in un paesaggio surreale di amici e famigliari carichi di buone intenzioni, fino a trovare conforto in una misteriosa relazione con un giovane e inquieto artista di fumetti, Jason. La recensione in antperima.

Sanctum (film d’avventura, di Alister Grierson, con Ioan Gruffudd, Richard Roxburgh, Alice Parkinson, Rhys Wakefield, Dan Wyllie, Allison Cratchley, Christopher Baker, John Garvin, Sean Dennehy): la storia di una squadra di speleologi che esplorano caverne sottomarine situate nel sistema di grotte più insidioso, inesplorato e meno accessibile al mondo. Una tempesta tropicale li obbliga a cercare rifugio all’interno di una grotta, molto in profondità. Lì devono combattere contro acque vorticose, in una situazione claustrofobica e di panico, mentre cercano una via di fuga che li possa condurre verso il mare.

Senna (documentario, di Asif Kapadia): documentario sul campione di Formula Uno brasiliano Ayrton Senna, che vinse il campionato mondiale per ben tre volte prima della sua scomparsa all’età di 34 anni. Il film racconta gli anni in Formula Uno di Ayrton, la sua vita breve ma intensa, la sua carriera, l’attività fisica e spirituale, nonché il suo invito al raggiungimento della perfezione. La recensione in anteprima.

Il Truffacuori (commedia, di Pascal Chaumeil , con Romain Duris, Vanessa Paradis, Julie Ferrier, François Damiens, Héléna Noguerra, Andrew Lincoln, Jacques Frantz, Amandine Dewasmes, Jean-Yves Lafesse, Jean-Marie Paris, Tarek Boudali): Romain Duris è Alex, un uomo affascinante che in coppia con la sorella fa in modo – a pagamento – che le donne riescano a sbarazzarsi di un fidanzato violento o di un cattivo marito. Quando riceve da un ricco signore l’incarico di impedire le nozze di sua figlia, la situazione è complicata dal fatto che ha solo una settimana di tempo per riuscirci… La recensione in anteprima.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>