Recensione: 2 single a nozze

di Pietro Ferraro 6

John (Owen Wilson) e Jeremy (Vince Vaughn) hanno un hobby alquanto particolare che loro considerano una vera e propria missione di vita, imbucarsi ai matrimoni, il loro collaudato sistema è sempilice e geniale, ed essendo rodato negli anni assolutamente infallibile.

Comunque l’imbucarsi ai matrimoni di perfetti sconosciuti non ha il solo scopo di abbuffarsi e tracannare alcool a spese altrui, ma anche di conoscere qualche avvenente fanciulla da rimorchiare, e durante i matrimoni, di single in cerca di un compagno se ne trovano a bizzeffe, oltretutto ispirate ed ammorbidite dall’idilliaca atmosfera nuziale e quindi più facili da approcciare.

Durante uno dei tanti matrimoni visitati dalla coppia, John incontra e si innamora di Claire ( Rachel McAdams) figlia del Ministro del Tesoro William Cleary (Christopher Walken), purtroppo la ragazza è già fidanzata con un giovane rampollo di ricca famiglia, contemporaneamente al colpo di fulmine di John anche Jeremy ha un bislacco incontro/scontro con la sorella di Claire, Gloria (Isla Fisher) affetta da una inarrestabile e imbarazzante ninfomania.

John ormai completamente cotto, utilizza la bizzarra relazione tra il suo amico Jeremy e la focosa Gloria per insinuarsi nella famiglia di Claire, farla innamorare, sabotare il fidanzamento in corso e portarla all’altare, ma…

Accoppiata funzionale quella di Vince Vaughn e Owen Wilson, la loro comicità molto diversa fa in modo che la recitazione sorniona e ironica di uno complementi la verve e l’energia esplosiva dell’altro, infatti Vaughn riesce a ben compensare l’estro sovversivo del collega arricchendo la pellicola di divertenti e caustici duetti.

Che altro aggiungere se non che a parte qualche caduta di stile tipica di questi prodotti sul filo del demenziale, 2 single a nozze diverte e molto, e ci permette di godere di una esilarante performance di un magnifico Christopher Walken  nel ruolo di un minaccioso ed iperprotettivo padre, da vedere.

Commenti (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>