Van Helsing, il busto di Peter Cushing

di Pietro Ferraro 1

Visto che il mito del vampiro in formato grande schermo non tramonta mai, magari si trasforma, si adatta ai tempi e alle nuove generazioni, ma la fascinazione del leggendario Conte Dracula e dell’universo gotico figliato dai romanzi di Stoker resta intonsa, oggi vogliamo tornare alle origini del mito vampiresco nato cinematograficamente parlando con il Nosferatu di Murnau e culminato con la saga di Twilight e i vampiri action di Underworld e Priest-Il prete, lo so il salto qualitativo è da brividi, ma questa è l’evoluzione/involuzione subita dal filone a partire dal lontano 1922.

Oggi per la rubrica dedciata ai gadget cinemtografici rispolveriamo i classici e sempre fascinosi horror della britannica Hammer Film, che di recente hanno visto celebrati, con degli splendidi busti da 20 cm, alcuni dei loro grandi protagonisti ed oggi iniziamo con l’Abraham Van Helsing del grande Peter Cushing, che ricordiamo memorabile cacciatore di vampiri nel cult Hammer datato 1958 Dracula il vampiro, con protagonista un indimenticabile Christopher Lee.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>