Tim Hetherington, uno dei registi di Restrepo ucciso in Libia

di Pietro Ferraro Commenta

Brutte notizie dal tumultuoso fronte libico, è giunta notizia che il fotoreporter Tim Hetherington candidato agli Oscar 2011 insieme al giornalista Sebastian Junger per Restrepo, documentario che seguiva un plotone di soldati americani di stanza in Afghanistan, è rimasto ucciso da un colpo di mortaio.

Insieme ad Hetherington sono stati feriti gravemente anche i fotografi Chris Hondros e Guy Martin, il primo è in seguito deceduto, mentre Martin versa attualmente in condizioni critiche. Proprio ieri il fotoreporter aveva comunicato via Twitter che si trovava nella citta di Misrata assediata e oggetto di un bombardamento indiscriminato da parte delle forze di Gheddafi e testimoniava come non ci fosse ancora alcun segno della NATO.

Affranti per la perdita, amici e famigliari di Hetherington sperano in un recupero pronto e completo per il collega sopravvissuto, il documentario realizzato dalla coppia Hetherington/Junger oltre alla candidatura agli Oscar ha ricevuto il Gran premio della giuria al Sundance Film Festival 2010.

Tra i lavori di Hetherington ricordiamo il documentario ralizzato in Sierra Leone con il collega James Brabazon, Second Liberian Civil War. (fonte Collider)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>