The Hurt Locker, piace al comandante americano, non agli artificieri

di Diego Odello Commenta

Il trionfatore degli Oscar 2010, The Hurt Locker, che da oggi torna nelle sale italiane, venti, distribuito dalla Warner Bros., è stato apprezzato dal comandante delle truppe americane in Iraq, il generale Raymond Odierno (fonte Ansa):

Ciè che mi piace in questo film è che mostra soprattutto il cameratismo di cui c’è bisogno, la tensione, il rischio insito a certe cose che facciamo lì.

Non sono dello stesso avviso gli artificieri statunitensi impegnati sul campo: i soldati hanno apprezzato che il film parli di loro, ma non il personaggio principale, troppo cowboy, e il racconto del loro lavoro, che appare più pericoloso di quanto è, e non ricorda che oggi sono l’esercito e la polizia irachena ad accorrere se viene trovato un esplosivo (fonte La stampa).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>