Female agents, Million Dollar Baby, Asterix alle olimpiadi, Face off – due facce di un assassino, Fantozzi – Il ritorno, Snakes on a plane, The web – incontri pericolosi, La figlia del capitano, Il giovane Toscanini, Bakhita, Bufera in Paradiso, stasera in tv

Un sabato sera ricco di capolavori cinematografici sta per arrivare sui vostri schermi. La televisione offre molti film di gran classe, ognuno su un canale e ognuno atto a soddisfare i gusti dei telespettatori.

Come non menzionare “Million Dollar Baby”, con un Clint Eastwood magnifico che si commuove dinanzi a una storia che ha fatto riflettere e piangere milioni di amanti del cinema? E poi “Face off – due facce di un assassino”, probabilmente la miglior interpretazione di Nicholas Cage in coppia con un sempre ottimo John Travolta.

Per gli amanti della saga di Asterix & Obelix arriva “Asterix alle olimpiadi“, episodio più che divertente. Ce n’è anche per gli amanti del cinema italiano e di uno dei suoi personaggi più rappresentativi. Il Ragionier Ugo approda su Iris con “Fantozzi – Il ritorno“.

Un’ottima offerta, vero? Ecco, dunque, l’elenco dei film in prima serata per questo sabato 23 febbraio 2013:

Female agents (Rai 3, 21.30)

Million Dollar Baby (Rai Movie, 21.05)

Asterix alle olimpiadi (Italia 1, 21.10)

Face off – due facce di un assassino (Rete 4, 21.30)

Fantozzi – Il ritorno (Iris, 21.10)

Snakes on a plane (Italia 2, 21.30)

The web – incontri pericolosi (La 5, 21.10)

(trailer non disponibile)

La figlia del capitano (Rai Premium, 21.10)

Il giovane Toscanini (La 7 D, 21.10)

Bakhita (Tv 2000, 21.20)

Bufera in Paradiso (Deejay Tv, 21.00)

David R. Ellis regista per il live action di Kite

Movieweb ci informa che il regista di Shark Night 3D e Snakes on a Plane, David R. Ellis ha firmato con la Distant Horizon per dirigere Kite. Il progetto è un remake live action dell’omonimo e controverso anime giapponese del 1998, che racconta di una giovane donna che cerca vendetta per il padre assassinato, un poliziotto che è stato ucciso da un collega corrotto. La ragazza collabora con l’ex-partner del padre per trovare l’assassino, anche se lei non sa che il killer è più vicino a lei di quanto possa immaginare.

Shark Night 3D, nuove immagini

Nuovo set di immagini per l’horror a sfondo balneare con squali Shark Night 3Ddiretto dal Davis R. Ellis del memorabile Snakes on a Plane e con protagonisti Sara Paxton, Dustin Milligan, Chris Carmack, Joel David Moore, Katharine McPhee, Pareti Sinqua, F. Donal Logue, Joshua Leonard, Alyssa Diaz, Chris Zylka e Christine Quin. Dopo il salto trovate le cinque nuove immagini.

Piranha 3D, recensione in anteprima

Dopo un incipt in cui un povero pescatore (Richard Dreyfuss) finisce risucchiato nelle profondità di un lago scosso da un terremoto che crea una crepa sul fondo liberando
acccidentalmente un’orda di voraci pirahna preistorici, sulle rive del lago in questione si da inizio ad un’orgiastica festa primaverile in cui orde di giovinastri sono intenti ad accoppiarsi, alzare il gomito e bruciare i pochi neuroni che la natura gli ha messo a disposizione godendo di seni al vento, magliette bagnate, musica assordante e discinte starlette del porno.

Mentre la festa raggiunge il suo culmine Julie Forester (Elisabeth Shue) sceriffo della cittadina lacustre e il suo vice Fallon (Ving Rhames) scoprono il corpo martoriato del pescatore e dopo aver catturato un esemplare degli zannuti e voraci pescioloni con l’aiuto di un team di sismologi, lo portano all’esperto biologo marino Carl Goodman (Christopher Lloyd) che li mette al corrente del fatto di avere di fronte dei veri e propri fossili viventi dalla voracità e aggressività senza eguali.

Così lo sceriffo decide di dichiarare lo stato d’emergenza e chiudere il lago ai bagnanti, più facile a dirsi che a farsi perchè tra ormoni e alcool il branco di giovinastri non ci pensa minimamente a porre fine al baccanale e come se non bastasse i tre figli dello sceriffo, gli adolescenti Laura (Brooklynn Proulx) e Zane (Sage Ryan) e il fratello maggiore Jake (Steven R. McQueen) che avrebbe dovuto tenerli ben lontani dal lago, si ritrovano invece su una barca che sta affondando assediati da una parte del branco di pirahna, visto che un altro gruppo nel frattempo ha raggiunto le sponde del lago pronto ad unirsi alla festa e pasteggiare allegramente con decine di ignare prede.

Giffoni Film Festival 2010 quindicesima giornata: chiudono Christian De Sica e Pupi Avati

Ultima giornata al Giffoni Film Festival 2010, ieri riflettori puntati sul divo Samuel L. Jackson che ha ritirato il premio Truffaut alla carriera ed ha incontrato stampa e giovani giurati raccontando della sua grande passione per il mare, di ben 10 progetti a cui ha preso parte e che saranno prossimamente nelle sale e di un copione appena letto, The mountain Top sull’ultima notte del leader afro-americano Martin Luther King che però sta ancora valutando.

Jackson racconta di essersi divertito un  mondo a girare film come Iron Man 2 e Snakes on a plane, ma parla anche della difficoltà oggi di produrre film indipendenti e con tematiche mature, qualche parola sui registi Spike Lee e Quentin Tarantino che considera importanti per la sua crescita artistica, infine una considerazione sull’amore tema del festival di quest’anno:

Film parodia di Le cronache di Narnia, Epic Movie

epicmoviepic1

Oggi angolo cineparodie dedicato ad Epic Movie, perfetto rappresentante delle modaiole comedy demenziali di ultima generazione, in cui si parte da una singola pellicola, in questo caso Le cronache di Narnia, cinefantasy made in Disney, per lanciarsi in un’inarrestabile profluvio di citazioni da parodia, che di solito puntando più su quantità che qualità, finiscono per mancare il bersaglio grosso.

Epic Movie vede dietro la macchina da presa gli sceneggiatori del primo Scary Movie Jason Friedberg e Aaron Seltzer, la coppia di filmaker considerati dalla critica statunitense una piaga da debellare hanno all’attivo anche 3ciento chi l’ha duro…la vince e Disaster Movie.

The Final Destination 3D, recensione

Sono passati nove anni dal disastro aereo del volo 180, otto dall’incidente della Route 23 e tre dal deragliamento sulle montagne russe Devil’s Flight, stavolta siamo sugli spalti di un circuito automobilistico e Nick O’Bannon (Bobby Campo) in compagnia della sua ragazza Lori (Shantel van Santen) e dei suoi amici Hunt (Nick Zano) e Janet (Haley Webb) stanno assistendo ad una corsa, quando Nick ha una scioccante visione che prevede un’imminente disastro che causerà decine di vittime.

Nick spaventato cercherà di convincere i suoi amici a lasciare l’autodromo, e alla fine ci riescirà trascinandosi dietro involontariamente anche alcuni spettatori ed una guardia di sicurezza, naturalmente una volta fuori la visione farà il suo corso e ci sarà un vero disastro sotto gli occhi increduli dei pochi sopravvissuti.

Purtroppo le premonizioni di Nick non si limiteranno a quell’unico episodio e dopo la seconda morte sospetta tra i sopravvissuti al disastro dell’autodromo, Nick comincerà a sospettare che ci sia una sorta di lista da cui la morte in persona sta depennando gli scampati all’efferata dipartita, e così sarà perchè inesorabilmente tutti coloro che Nick aveva salvato quel giorno moriranno in strani incidenti, mentre lui proverà a salvarli uno ad uno nel tentativo di spezzare la mortifera catena di eventi.

Snakes on a plane, recensione

snakes_on_a_plane_ver8

Sean Jones (Nathan Phillips) ha avuto la sfortuna di assistere ad un regolamento di conti con annesso brutale omicidio, quindi la sua vita da quel momento è in costante pericolo, visto che la sua eventuale testimonianza significherebbe per alcuni malavitosi. un soggiorno a tempo indeterminato e a spese dello stato dietro le sbarre,

Naturalmente a salvaguardare l’incolumità di Sean ci penserà un tostissimo agente dell’FBI, trattasi del veterano Neville Flynn (Samuel L. Jackson) che deve scortare  il testimone dall’esotica location hawaiiana di Honolulu in quel di Los Angeles perchè possa testimoniare.

Imbarcato sul volo per Los Angeles insieme a Flynn e il suo partnere, il testimone, oltre naturalmente a passeggeri ed equipaggio, un carico di variopinti serpenti velenosi di ogni razza e dimensione, stipati nella stiva di carico in appositi contenitori che si apriranno una volta in volo, grazie ad un meccanismo a tempo, e che eccitati da un feromone che ha saturato l’aereo, avranno il compito di eliminare lo scomodo testimone.

I 10 migliori Beast movies di sempre

Arac_Attac-1

Dopo esserci occupati delle versioni diaboliche dei miglior amici dell’uomo con una classifica ad hoc, oggi vi vogliamo proporre una top ten dei miglior Beast movies di sempre.

Dopo il salto la classifica, naturalmente vista la vastità del genere e del regno animale qualche classico è rimasto fuori, e perciò menzione speciale a Bugs-insetto di fuoco, Grizzly-L’orso che uccide, L’orca assassina, Tremors e Aracnophobia.

Samuel L. Jackson: Black Power!

Negli ultimi anni Samuel L. Jackson è stato attaccato da una certa critica che lo ha accusato di essersi dato al trash più becero, certamente una sua sovraespozione mediatica, e l’impressionante sequela di film che  ha interpretato negli ultimi anni,, tra il 1990 e il 1993 ha partecipato a ben 19 lungometraggi!, non ha aiutato l’attore a cui si imputa un allontanamento da quel cinema d’autore e da quei registi come Spike Lee e Quentin Tarantino che ne hanno decretato lo status di star, per una deriva commerciale in crescita esponenziale.

Samuel Leroy Jackson, nasce a Washington (USA) il 21 Dicembre 1948, il padre abbandona lui e la madre, quindi il piccolo Samuel cresce con mamma e nonni nel Tennessee, nella città di Chattanooga. nella fase adolescenziale il ragazzo è afflitto da una balbuzie che non riesce a superare, il suo logoterapista consiglia una terapia d’urto, un’audizione teatrale in uno spettacolo della sua scuola, Samuel fa il provino, lo supera e il suo sogno di diventare oceanografo viene soppiantato dall’amore per la recitazione che lo accompagnerà per il resto della sua vita.

Da Scary Movie a Epic Movie fino ad arrivare a 3Ciento. I film parodia non hanno tregua, arriva Disaster Movie

Tutto quello che mi serve per fare una commedia è un parco, un poliziotto e una bella ragazza.

Ne era convinto il grande attore e regista Charlie Chaplin, forse lo sono meno gli sceneggiatori di oggi, le cui difficoltà maggiori nel fare una parodia, sono quelle di rendere comprensibili, e soprattutto divertenti, le prese in giro architettate ad hoc. Perché questo accada, bisogna fare il verso a film molto famosi, pellicole che tutti hanno visto.

Scary Movie, diretto da Keenen Ivory Wayans, è stato il primo capitolo di una longeva e proficua saga, che ha avuto il vantaggio di concentrarsi su film talmente di culto, che anche se il pubblico non li ha mai visti, ne ha sicuramente “assorbito” qualcosa per cui, è tranquillamente in grado di capirne le battute.