Film in DVD e Blu-ray di aprile

Eccoci giunti alla consueta rubrica mensile dedicata all’home-video che per il primaverile aprile si presenta piuttosto ricca di uscite di alto profilo senza dimenticare la consueta e graditissima serie di riedizioni in Blu-ray di grandi e piccoli classici.

Tra le uscite di punta ghiotta mesata per gli amanti del fantasy che potranno godersi nel salotto di casa le più recenti avventure del mago Harry Potter e della saga fantasy di C.S. lewis Le cronache di Narnia giunta al suo terzo capitolo, mentre per il cinema d’autore segnaliamo l’uscita dell’imperdibile Precious e l’edizione in blu-ray de Io sono l’amore di Luca Guadagnino.

Subito dopo il salto trovate le nostre rubriche e le altre uscite del mese, ma prima di lasciarvi vi ricordiamo anche le uscite a noleggio delle commedie campioni d’incasso La banda dei babbi natale e Che bella giornata e di un cofanetto che raccoglie la trilogia del classico monicelliano Amici miei.

Saturn Awards 2011, nomination: Inception candidato a 9 premi, Tron Legacy e Let Me In a 7

L’Academy of Science Fiction, Fantasy and Horror ha annunciato le nomination dei trentasettesimi Saturn Awards. Il più nominato è stato ovviamente Inception, candidato a nove premi (tra l’altro come miglior film di fantascienza, miglior sceneggiatura e miglior regia). A seguire troviamo Tron Legacy e Let Me In, con 7 candidature. Da segnalare la doppia nomination per Leonardo DiCaprio, per le sue interpretazioni in Inception e Shutter Island.

Dopo il salto trovate la lista completa dei candidati. Se volete scoprire i prescelti nelle categorie seriali, vi invito a visitare Serietivu.

Box Office 31 dicembre 2010 – 2 gennaio 2011: La banda dei Babbi Natale batte il cinepanettone, Vi presento i nostri primo negli USA

Il weekend a cavallo tra il 2010 e il 2011 porta un’importante novità in Italia, con La Banda dei Babbi Natale che scavalca Natale in Sudafrica e conferma lo stallo negli States con Vi presento i nostri ancora in testa per un paio di milioni davanti a Il grinta.

La situazione italiana. Il film con Aldo Giovanni e Giacomo incassa ben 4,3 milioni di euro (16,66 milioni di euro) e strapazza il cinepanettone di Neri Parenti che si ferma a quota 2,97 milioni di euro (16,73 milioni di euro): La banda dei Babbi Natale con questo risultato supera gli incassi de Il cosmo sul comò e si avvicina a Tu la conosci Claudia, mentre Natale in Sudafrica è sotto di tre milioni rispetto a Natale a Beverly Hills. Gli altri: si conferma in terza posizione The Tourist con 1,3 milioni di euro (8,7 totali); esordisce in quarta posizione Tron: Legacy con 1,69 milioni di euro (2,5 totali); regge in quinta posizione Le cronache di Narnia: Il viaggio del veliero con 1,66 milioni di euro (7,85 totali).

La situazione americana. Vi presento i nostri rimane in testa, nonostante sia stato secondo venerdì, con 26,3 milioni di dollari (103, 1 totali a cui vanno aggiunti gli oltre 75 nel resto del mondo). Alle sue spalle troviamo i titoli di settimana scorsa: Il grinta è secondo con 24,5 milioni (86,7 milioni totali, miglior risultato per i Fratelli Coen), Tron: Legacy è terzo con 18,3 milioni di dollari (130,8 totali a cui si sommano i 110 milioni nel resto del mondo, ma è costato 170 milioni!), L’orso Yoghi sale in quarta posizione con 13 milioni di dollari (66 totali), Le Cronache di Narnia il Viaggio del Veliero è quinto con 10,3 milioni di dollari (87,1 totali, più di 210 milioni in tutto il mondo). Altro: la limited release di Blue Valentine, uscita in soli 4 cinema, si porta a casa 180mila dollari (45mila dollari di media a sala).

Andiamo a riassumere i primi cinque posti della classifica settimanale italiana e di quella americana.

Le cronache di Narnia: Il viaggio del veliero, gli effetti visivi

Anche Il viaggio del veliero, terzo capitolo de Le cronache di Narnia è archiviato, sembra che fan e lettori siano stati accontentati, gli incassi sono stati soddisfacenti e il passaggio dalla Disney alla 20th Century Fox praticamente indolore e quindi come di consueto eccoci pronti a dare un’occhiata in una sorta di virtuale dietro le quinte dedicato agli effetti visivi che anche in queto terzo episodio sono stati usati in dose massiccia, si parla di oltre 1400 inquadrature e amplificati da un 3D non sempre all’altezza, ma in alcune sequenze strategiche decisamente funzionale.

I corposi inserti di CGI che costellano l’intera pellicola sono stati opportunamente suddivisi tra cinque diverse aziende specializzate, tra queste la Framestone che si è anche occupata della parte marittima della messinscena e che ha curato nei minimi dettagli il passaggio dall’acqua ritratta nel dipinto in una delle sequenze d’apertura, dal 2D del ritratto al 3D in CGI dotandolo di una sorprendente profondità come afferma Jonathan Fawkner uno dei supervisori agli effetti visivi della società.

Box Office 24-26 dicembre 2010: Natale in Sudafrica primo in Italia, Vi presento i nostri vince negli USA

Il weekend natalizio conferma in Italia il predominio dei cinepanettoni e lascia invariata la top five, mentre nelle sale cinematografiche americane Vi presento i nostri è al di sotto delle aspettative e Tron: Legacy cala bruscamente.

La situazione italiana. Dopo la partenza in linea con il cinepanettone dello scorso anno, Natale in Sudafrica cala, ma vince al Box Office con 6,14 milioni incassati (10,98 totali). Si conferma al secondo posto La banda dei Babbi Natale con 4,8 milioni (8,89 totali, in linea con gli incassi de Il cosmo sul comò). A seguire troviamo The Tourist, terzo con 2,3 milioni (5,2 totali), Le Cronache di Narnia: il viaggio del veliero, quarto con 2 milioni (4,2 totali), Megamind, quinto con 1,6 milioni (3 milioni totali) e La bellezza del somaro, sesto con 695mila euro(1,35 milioni totali). Le novità settimanali si piazzano in settima e ottava posizione: bene Le avvenutre di Sammy, che incassa 674mila euro (763mila totali), male Un altro mondo che ne incassa 670mila (754mila totali), ma con una media per sala di soli 2.371 euro.

La situazione americana. Vi presento i nostri esordisce in testa alla classifica degli incassi al botteghino con 34 milioni di dollari a cui vanno sommati quelli di mercoledì e giovedì. In questo modo si arriva a 48,3 milioni di dollari (a cui si aggiungono 27 milioni incassati nel resto del mondo), un po’ sotto le aspettative e nettamente inferiore al secondo capitolo. In seconda posizione sorprende Il grinta, che incassa 25,6 milioni di dollari (36,8 totali, miglior esordio di sempre per i fratelli Coen e miglior risultato per un Western dal 2007). Crolla in terza posizione Tron: Legacy, che incassa solo 20,1 milioni di dollari arrivando a 88,3 milioni totali (153,8 milioni globali), pochi se si pensa al costo (170 solo d produzione, più oltre 100 di marketing). A seguitre ci sono Le cronache di Narnia: Il viaggio del veliero, quarto con 10,8 milioni (63,9 totali) e L’orso Yoghi, quinto con 8,8 milioni (36,7 totali). Altro: pessimo esordio de I fantastici viaggi di Gulliver, solo settimo con 7,2 milioni, anche a causa di un giorno in meno di distribuzione; bene Cigno nero – Black Swan, ottavo con 6,6 milioni di dollari (29 totali e miglior risultato di sempre per Darren Aranofsky)

Andiamo a riassumere i primi cinque posti della classifica settimanale italiana e di quella americana.

I 10 film più twittati del 2010

Quali sono i film più twittati del 2010? A rispondere alla domanda ci pensa ovviamente Twitter attraverso la lista dei trends dell’anno.

La top ten cinematografica rivela che Inception è stato il film più chiacchierato del 2010 sul social network. Sul podio ci sono Harry Potter e i doni della morte in seconda posizione e Scott Pilgrim vs. the World in terza. E’ interessante notare che The Social Network, la pellicola dedicata al social network rivale, Facebook, non rientra nelle prime dieci posizioni.

Dopo il salto potete leggere la classifica completa:

Box Office 17-19 dicembre 2010: Natale in Sudafrica primo in Italia, Tron: Legacy in testa negli USA

Non ci sono sorprese al Box Office italiano e a quello americano: da noi i sei titoli principali hanno conquistato le prime sei posizioni della classifica, mentre negli USA Tron: Legacy è finito subito al comando, nonostante il suo risultato sia un po’ al di sotto delle aspettative.

La situazione italiana. Natale in Sudafrica vince la sfida dei cinepanettoni battendo La banda dei Babbi Natale: il primo incassa 3,24 milioni di euro, mentre il secondo si ferma a 2,59 milioni. La differenza l’hanno fatta le cento sale in più che ha avuto il film con Christian De Sica rispetto a quello con Aldo Giovanni e Giacomo, visto che la media per sala è molto simile (5.410 Euro per il primo, 5.141 Euro per il secondo). Entrambi hanno ottenuto risultati simili ai precedenti esordi (Natale a Beverly Hills e Il cosmo sul comò). Alle loro spalle si accodano le altre quattro importanti novità della settimana: The Tourist è terzo con 1,9 milioni di euro (ottimo risultato nonostante la concorrenza e le “sole” 371 sale, grazie alla media per sala uguale ai primi della classe), Le Cronache di Narnia: il viaggio del velierio è quarto con 1,33 milioni di euro, Megamind è quinto con 954mila euro e La bellezza del somaro è sesto con 426mila euro (media per sala deludente di soli 1.778€ a causa del sovraffollamento di titoli). Gli altri: American Life incassa 53mila euro, mentre L’esplosivo piano di Bazil 35mila.

La situazione americana. Tron: Legacy conquista la vetta grazie ai 43,6 milioni di dollari e una ottima media per sala (12.634$), ma rimane di poco inferiore alle previsioni che lo volevano davanti a tutti con 45/50 milioni. All’estero il film ha guadagnato 23 milioni in 26 nazioni. A seguire troviamo L’orso Yoghi, secondo con 16,7 milioni di dollari (sotto tono rispetto alle aspettative), Le cronache di Narnia: il viaggo del veliero, terzo con 12,4 milioni di dollari (42,7 totali a cui vanno sommati i 123 del resto del mondo), The Fighter, quarto con 12,2 milioni di dollari (12,6 milioni totali), e The Tourist quinto con 8,7 milioni di dollari (30,7 milioni totali). Altro: Come lo sai esordisce malissimo in ottava posizione con soli 7,6 milioni di dollari (ne è costati quasi 120!), alle spalle di Cigno nero – Black Swan, settimo con 8,3 milioni di dollari guadagnati (15,7 totali) in sole 959 sale grazie ad una media a sala di 8.655 $.

Andiamo a riassumere i primi cinque posti della classifica settimanale italiana e di quella americana.

Le cronache di Narnia: Il viaggio del veliero, recensione

Edmund (Skandar Keynes) e Lucy (Georgie Henley) tornati da Narnia faticano non poco ad adattarsi ad un vita che li vede semplici adolescenti, il clangore delle armi e il trono sembrano davvero ricordi lontani e poi Edmund non riesce a dimenticare le battaglie e la gloria raccolti nel suo regno e vorrebbe,  nonostante l’età non glielo permetta arruolarsi nell’esercito come ha fatto il fratello Peter.

Lucy invece si confronta con il suo divenire donna, il suo senso di inadeguatezza e le prime cotte che la fanno desiderosa di assomigliare alla sorella maggiore Susan, portandola a sviluppare una strana commistione di invidia e venerazione.

In casa a crear scompiglio ci si mette anche l’antipatico e pedante cugino Eustace (Will Poulter), che con il suo inseparabile diario pieno di malignità non perde occasione di far sentire i due cugini ospiti indesiderati.

Al cinema dal 17 dicembre 2010: Natale in Sudafrica, La banda dei Babbi Natale, The Tourist, American Life, La bellezza del somaro, Le Cronache di Narnia – Il viaggio del veliero, L’esplosivo piano di Bazil, Megamind, Piano sul pianeta (malgrado tutto, coraggio francesco!)

Questo weekend escono al cinema nove nuovi film, di cui almeno sei importanti e capaci di conquistare le prime posizioni del box office. Il favorito d’obbligo è Natale in Sudafrica, che viene distribuito in oltre ottocento sale.

A seguire troviamo La banda dei babbi Natale con Aldo Giovanni e Giacomo, con oltre seicento copie, e il terzetto di film americani Le Cronache di Narnia – Il viaggio del veliero, Megamind e The Tourist con oltre quattrocento copie, e la commedia di Sergio Castellitto La bellezza del somaro distribuita in 260 sale. Completano il quadro L’esplosivo piano di Bazil, American Life e Piano sul pianeta (malgrado tutto, coraggio Francesco!).

Dopo il salto, come di consueto, trovate le sinossi, la lista dei protagonisti e le locandine dei nove nuovi titoli al cinema da oggi.

Box Office 10-12 dicembre 2010: Rapunzel primo in Italia, Le Cronache di Narnia il Viaggio del veliero negli States

Il secondo weekend di dicembre non regala novità nella classifica degli incassi al botteghino italiano, che confermano nelle prime quattro posizioni i film di sette giorni fa. Deludenti, invece, in America gli esordi de Le cronache di Narnia: il viaggio del veliero e di The Tourist.

La situazione italiana. Rapunzel – L’intreccio della torre è ancora primo con 1,45 milioni di euro (7,59 milioni totali), davanti a A Natale mi sposo, secondo con 1,2 milioni di euro (7,6 milioni totali), Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni, terzo con 952mila euro (3,57 milioni totali) ed Harry Potter e i doni della morte – parte 1, quarto con 560mila euro (17 milioni totali). Sale in quinta posizione Jackass 3D con 419mila euro. Le novità raggranellano pochi spiccioli a causa della scarsa distribuzione e di una media per sala inferiore ai mille euro: I due presidenti incassa 54mila euro, Cyrus 5.768 euro e RCL – Ridotte capacità lavorative 3.295 euro.

La situazione americana. Le cronache di Narnia: il viaggio del Veliero esordisce in prima posizione con 24,5 milioni di dollari (81 milioni nel resto del mondo), ma con una media di sala inferiore a quella che ci si attendeva, pari a 6.892 dollari, soprattutto se si pensa che più del cinquanta percento degli introiti arrivano dal cinema 3D. In seconda posizione si piazza The Tourist con soli 17 milioni di dollari. In entrambi i casi si rischia il flop. A seguire troviamo Rapunzel L’intreccio della torre, terzo con 14,55 milioni di dollari (115,6 totali a cui si devono aggiungere i 192 del resto del mondo), Harry Potter e i doni della morte – parte 1, quarto con 8,5 milioni (257,6 totali che diventano 777 contando anche il resto del mondo), Unstoppable – Fuori controllo, quinto con 3,75 milioni (74,2 totali) e il sorprendente Cigno nero – Black Swan, sesto con 3,33 milioni (5,6 totali) nonostante le sole 90 sale, grazie alla straordinaria media a copia di 37mila dollari. Altro la distribuzione limitata di The Fighter, soli quattro cinema, regala al film 320mila dollari e la terza miglior media dell’anno (80mila dollari a sala).

Andiamo a riassumere i primi cinque posti della classifica settimanale italiana e di quella americana.

Le Cronache di Narnia: Il viaggio del veliero, le differenze tra libro e film

Come già accaduto con Harry Potter e i doni della morte Parte I il sito Cinema Blend mette a confronto Le  Cronache di Narnia: Il viaggio del veliero con la rispettiva controparte cartacea, mettendo il punto sulle fisiologiche variazioni che la famosa saga di C.S. Lewis ha subito in questo terzo capitolo che ricordiamo produttivamente passato di mano dalla Disney alla 20th Century Fox.

Il film già approvato da lettori e fan grazie ad alcune anteprime, l’uscita nelle sale italiane è per il 17 dicembre 2010, rispetto al libro si fa notare per la scelta del regista Michael Apted di puntare molto sull’azione, grazie anche ad effetti speciali di alto profilo e l’utilizzo di un 3D riversato.

Oscar 2011, Migliori effetti speciali: la lista dei quindici candidati

L’Academy ha annunciato la lista dei quindici film finalisti che concorreranno all’Oscar 2011 nella categoria Migliori effetti speciali. Non ci sono grandi sorprese: i favoriti Tron: Legacy e Inception sono presenti e con loro anche tutti i possibili outsider (tra cui Alice in Wonderland e Scott Pilgrim vs The World).

Dopo il salto trovate la lista completa, in rigoroso ordine alfabetico.

Le cronache di Narnia 3: fan in rivolta contro Liam Neeson

Polemica a spron battuto nei meandri della leggendaria Narnia, pare che il sommo Aslan l’abbia detta grossa, in realtà non è stato il carismatico e regale felino protagonista del romanzo di C.S. Lewis a sparlare, ma la sua voce statunitense l’attore nordirlandese Liam Neeson, protagonista dell’imminente Le cronache di Narnia: Il viaggio del veliero che in un’intervista ha paragonato il personaggio della saga ad un leader spirituale come Buddha o Maometto.

Aslan non è solo un simbolo del cristianesimo, potrebbe essere Maometto, Buddha o qualsiasi altro profeta o altra grande figura spirituale. Aslan per i bambini rappresenta un mentore.

Courmayeur Noir in Festival 2010: brividi tra cinema e letteratura

Debutto quest’oggi per la ventesima edzione del Courmayeur Noir in Festival che come ogni anno propone un ricchissimo cartellone di produzioni cine-letterarie che sotto l’egida del noir, genere principe che miscela cultura popolare e autori d’alto profilo, raccoglie una ricercata selezione di cinema fantastico, thriller ed horror per una rassegna all’insegna del brivido ai piedi del Monte Bianco.

Quest’anno ad aprire le macabre danze come di recente accaduto in quel di Torino gli immortali e fascinosi vampiri, in questo caso in un’intrigante e moderna versione teutonica e al femminile grazie al campione d’incassi tedesco We are the night di Dennis Gansel che racconta l’amour fou tra una giovane ragazza e una secolare vampira.