Rimbalzi d’amore, recensione

di Pietro Ferraro 1

Leslie Wright (Queen Latifah) è un’esperta fisioterapista spacializzata in infortuni sportivi che vive in una casa in perenne ristrutturazione, guida una scassatissima Mustang lasciatagli dal nonno e vive con una amica, la bella Morgan Alexander (Paula Patton) capace di sfruttare gli uomini come Leslie non sarebbe mai capace di fare visto il suo carattere aperto ed onesto.

La vita sentimentale di Leslie non va certo a gonfie vele, appuntamenti su appuntamenti che si risolvono con la canonica serie di scuse e frasi da manuale del tipo …rimaniamo amici, …sei molto simpatica o …beato l’uomo che ti sposerà, mentre le danno sollievo una famiglia amorevole, la sua squadra del cuore i Nets e il campione Scott McKnight (Common) che una sera dopo una partita incontra casualmente ad una stazione di servizio e dopo una chiacchierata Leslie si ritrova invitata ad un party organizzato per il compleanno del campione.

La poca malizia di Leslie e il troppo altruismo le fanno fare un errore madornale, cioè quello di portare alla festa anche l’amica Morgan, che tirata a lucido e con un paio di trucchetti da consumata seduttrice scippa il bel campione all’amica e finisce in men che non si dica sui giornali di gossip e a pochi passi dall’altare.

Purtroppo durante un’importante partita Scott si infortuna e rischia di gettare alle ortiche la sua carriera per un legamento danneggiato sembra irreparabilmente, Morgan fiutata la debacle del futuro marito se la darà a gambe in cerca di meglio e a Leslie resterà l’onere di salvare il ginocchio al campione dal cuore spezzato.

Tra un trattamento e l’altro il feeling percepito al primo incontro tra i due tornerà a galla, ne nascerà un sentimento, ma quando ginocchio e carriera torneranno a posto, l’opportunista Morgan sarà di nuovo alla porta di Scott pronta a riacciuffare la sua confusa gallina dalle uova d’oro.

Esordio sul grande schermo con una comedy ad alto budget per la regista di origini marocchine Sanaa Hamri specializzata in videoclip musicali, tv-movie e con all’attivo diversi episodi di serial di grande successo come Desperate Housewives e Grey’s Anatomy.

La Hamri in Rimbalzi d’amore sfoggia un look un tantinello troppo patinato anche per un romance, ma la storia e i protagonisti tutti credibili danno a questa pellicola la giusta verve per rivelarsi un godibile prodotto d’intrattenimento con l’elemento sportivo, anche se marginale, a dare un pò di vigore al prevedibilissimo script.

Nonostante appena si nomini il termine fisioterapista e si scoprano la bella co-protagonista e il campione di turno che preannunciano da subito tutto lo scontato evolversi della vicenda, il film gode di una scrittura leggera e mai tediosa e di una protagonista solare capace di dare alla vicenda la giusta spinta con cui arrivare indenni ai titoli di coda.

Note di produzione: nel cast compaiono un paio di mamme note, quella di Queen Latifah è la mitica Pam Grier di Jackie Brown, quella di Common e Philicia Rashad la moglie di Bill Cosby nella sit-com I Robinson e mentre il protagonista Common è un famoso rapper già comparso in Terminator Salvation e Wanted, nel film appare un’esercito di celebrità sportive e non che interpretano se stessi, tra questi il campione NBA Kobe Bryant dei Los Angeles Lakers e il cantante John Legend.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>