Les Misérables: due nuovi spot per riscaldare i motori

di Redazione Commenta

– 1 a Les Misérables. Trepidante attesa e fazzoletti già pronti per commuoversi. Il film del Premio Oscar Tom Hooper, trasposizione cinematografica del capolavoro di Victor Hugo, è in rampa di lancio, atteso da due eventi importanti: il debutto nelle sale italiane e l’esito degli Oscar, per i quali ha ricevuto ben 8 candidature (secondo solo a Lincoln). Senza dimenticare che  il film ha già trionfato ai Golden Globe 2013.

Una cosa possiamo dirla: Hugo è stato portato già tante volte sugli schermi, ma questa versione ha un ‘che’ di unico. Un’essenza difficile da replicare ulteriormente.

Gustiamoci, intanto che vi raccontiamo, il primo dei due nuovi spot:

Evento dell’anno

Cosa troveremo di speciale nel film di Hooper? Uno straordinario Hugh Jackman nel ruolo di Jean Valjean, una Anne Hathaway dimagrita di dieci chili e con i capelli corti nel ruolo di Fantine, un musical cantato in presa diretta senza doppiaggio.

La trasformazione fisica della Hathaway colpisce non poco. Ha lavorato tanto per questo film e..si vede.

il taglio di chioma la rende vicinissima a Fantine. Il suo carisma le permette di interpretare al meglio questa straordinaria madre, costretta a vendere capelli e denti per nutrire la piccola Cosette.

E poi troveremo un’interpretazione perfetta del concetto di redenzione. Hooper lo ha affidato al Vescovo di Digne, rendendolo portavoce di questa nozione socio-religiosa.

Per il regista Premio Oscar con Il Discorso del Re, il tema della redenzione è affascinante quanto le deprivazioni che costringono Fantine a vivere di stenti fino a morire, nonché quanto la storia d’amore tra Marius e Cosette.

Forse, il titolo di questo secondo e ultimo spot che anticipa l’uscita delle sale di Les Misérables, rende l’idea:

Una storia indimenticabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>