I bruttissimi, Nightstalker

di Pietro Ferraro 2

Oggi per i bruttissimi ripeschiamo un fondo di magazzino che potreste ancora incrociare tra gli scaffali di qualche videoteca, si tratta del thriller-horror indipendente Nightstalker che ricostruisce in un film low-budget le gesta di Robert Ramirez, serial killer che negli anni ’80 terrorizzò i sobborghi di Los Angeles con stupri ed efferati omicidi a sfondo satanico e  che condannato nel 1989 alla pena capitale per 10 omicidi ad oggi è ancora in attesa che la condanna venga eseguita.

Il film scritto e diretto dall’allora esordiente Chris Fisher, ad oggi il regista ha all’attivo episodi per molti serial di successo vedi Cold Case e Chuck nonchè su grande schermo il recente sequel S. Darko, racconta le investigazioni di due agenti della polizia di Los Angeles, l’integerrima Gabriella martinez (Roselyn Sanchez) e il corrotto Frank Luis (Danny Trejo), che si troveranno alle prese con alcuni omicidi rituali che coinvolgono il famigerato serial killer Nighstalker (Bret Roberts), la Martinez verrà reclutata in una task-force che indaga sul caso e quando la sua vita e quella di una reporter saranno in  pericolo, Frank proverà a riscattarsi.

Purtroppo nonostante la trama e l’intrigante contesto da storia vera, il film di Fisher non riesce a decollare, il look da serial tv alla Southland con camera a spalla e fotografia sgranata non basta a dare un minimo di appeal all’operazione che, complice anche un doppiaggio decisamente piatto dell’edizione italiana, finisce per provocare più di qualche sbadiglio.

Curiosità: il film è stato selezionato al Sundance Film Festival 2003 e nel cast troviamo Danny Trejo, attore feticcio del regista Robert Rodriguez che vedremo protagonista accanto a Robert De Niro nell’imminente crime-action Machete.

Commenti (2)

  1. Direi che questo film non meritasse lacategoria bruttissimi!
    E’ oltre ogni umana comprensione del brutto ….. molto più che inguardabile.
    Ip

  2. @ Ipercritico:
    Sto ancora aspettando il rimborso del noleggio 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>