Herbie-Il super maggiolino, recensione

di Pietro Ferraro 2

Herbie è un maggiolino che negli anni ’60 e ’70 ha fatto furore sulle piste di diversi circuiti, ma il tempo passa anche per lui e tra un’ammaccatura e l’altra la sua carriera ha subito un repentino tracollo facendolo finire in un deposito di rottamazione dove presto subirà un triste destino.

A salvare l’ex-campione a quattro ruote la bella Maggie Peyton (Lindsay Lohan) che riceve dal padre corridore NASCAR come regalo di laurea proprio il maggiolino che lei e il suo amico e meccanico Kevin (Justin Long) avrebbero intenzione di demolire per trarne qualche pezzo di ricambio utile.

Naturalmente Herbie non ha alcuna intenzione di finire dalla padella nella brace e in men che non si dica farà capire ai due che sotto ruggine ed ammaccature c’è il cuore pulsante di un campione, che oltre a far riscoprire alla ragazza la sua innata passione per i circuiti regalerà prestigio e vittorie all’appannata scuderia di famiglia.

La Disney rispolvera un fortunato franchise anni ’70 per questo divertente remake-comedy per famiglie diretto da Angela Robinson (D.E.B.S.) che sfoggia effetti speciali di buona fattura, una graziosa e talentuosa professionista prima della fase rehab e un paio di comprimari di gran lusso come i veterani Michael Keaton e Matt Dillon.

Nonostante l’impeccabile confezione immancabile segno distintivo della Disney factory, stavolta bisogna ammettere che il risultato finale sembra essere particolarmente adatto ai più piccini, perchè l’appeal automobilistico della pellicola risulta troppo cartoonizzato per poter diventare appetibile ad un target di spettori over 10, questo non vuol dire che i più grandicelli non sopravviveranno alla visione, ma solo che ad uscirne più soddifatti saranno senza alcun dubbio i più piccoli.

Note di produzione: questo è il quinto capitolo della fortunata serie che ha debuttato nel ’69 con Un maggiolino tutto matto di Robert Stevenson, la Lohan ha vinto un Kids Choice Award e ricevuto una nomination ai Razzie come peggior attrice dell’anno, nella colonna sonora anche First brano interpretato dalla Lohan nel suo album di debutto Speak.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>