Goon, recensione

di Pietro Ferraro Commenta

Doug Glatt (Seann William Scott) lavora come buttafuori in un bar in Massachusetts, lui ha un dono molto particolare, un pugno magico capace di fracassar mascelle come niente, ma il suo dono è ben poco apprezzato dalla sua famiglia che lo vorrebbe veder sistemato una volta per tutte con un lavoro serio, una brava ragazza e magari qualche marmocchio.

Anche Doug da par suo sente di sprecare la sua vita, almeno sino a quando durante una partita di hockey su ghiaccio, per difendere il suo migliore amico Pat (Jay Baruchel) da un giocatore piuttosto rissoso lanciatosi sugli spalti, Doug non lo stende impressionando non poco l’allenatore della squadra locale che lo ingaggia come enforcer, un ruolo che prevede scontri fisici e risse come se piovesse, insomma pane per i denti del buon Doug.

Doug sembra così aver trovato la sua strada e nonostante il parere contrario dei suoi genitori riuscirà a passare di livello entrando nella squadra canadese degli Highlanders, cambiandone le sorti e mettendo a frutto il suo dono nel migliore dei modi possibili, difendendo i suoi compagni di squadra ad ogni costo, anche a rischio della sua stessa incolumità.

Il regista canadese Michael Dowse dopo la comedy ambientata negli anni ’80 Take Me Home Tonight torna dietro la macchina da presa per adattare un romanzo basato sulla vera storia di un ex-giocatore di hockey confezionando una sorprendente comedy sportiva, che nonostante turpiloquio libero e violenza a gogò riesce a risultare non solo estremamente godibile, ma anche a veicolare concetti di un certo spessore come spirito di sacrificio, gioco di squadra e amore per lo sport.

Seann William Scott celebre per lo sguaiato Steve Stifler della serier America Pie è piuttosto volenteroso nel tratteggiare un personaggio singolare capace di una violenza inaudita, ma anche di spiazzanti slanci romantici e di una generosità incredibile, una specie di Rocky Balboa dei primi tempi dai tratti quasi infantili, ma dal sinistro letale.

Per fortuna questa comedy è riuscita perlomeno ad arrivare da noi direttamente in DVD, certo i contenuti espliciti e l’hockey su ghiaccio non sono biglietti da visita ideali per accedere nelle nostre sale, ma quel che è certo è che Goon vale per intero il costo di un noleggio.

Disponibile in DVD e Blu-ray dal 22 novembre 2012

Film correlati: Miracle / Colpo seccoMaurice Richard / Stoffa da campioniMistery, Alaska

Note di produzione: nel cast figurano anche Liev Schreiber, Eugene Levy e Kim Coates; il film è basato sul libro biografico Goon: The True Story of an Unlikely Journey into Minor League Hockey di Adam Frattasio e Doug Smith.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>