Gabriele Muccino:”Cinema italiano poco competitivo”

di Redazione Commenta

Gabriele Muccino parla del cinema italiano: in un’intervista rilasciata al Sole 24Ore il regista romano sottolinea come il nostro cinema sia poco competitivo:

Siamo in competizione solo col vicino. Questo restringe molto la qualità del prodotto finale. I film nostrani, quindi, rischiano di essere ingenui e poco competitivi; chi deve fare cinema si impigrisce, perché sa che il competitor è alla portata.

La sua riflessione nasce dall’esperienza che ha conseguito lavorando negli States:

Quando ho fatto film negli USA mi sono confrontato con i giganti del cinema internazionale: una dimensione angosciosa e agonistica, che mi ha costretto a triare fuori tutto il talento e tutte le armi possibili.

La cinematografia italiana è veramente in questa situazione? Se la vostra risposta è affermativa: quali pensate che dovrebbero essere i modi per far fare un salto di qualità al nostro cinema?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>