Festival di Venezia 2011: tra i film quelli di Polanski, Cronenberg, Clooney, Spielberg e Soderbergh?

di Diego Odello Commenta

Variety prova ad anticipare i film che verranno proposti dal 31 agosto al 10 settembre al Festival di Venezia 2011. Secondo il giornale il presidente di giuria Darren Aronofsky e i suoi colleghi giurati si troveranno di fronte sicuramente God of carnage di Roman Polanski, A Dangerous Method di David Cronenberg e Dark Horse di Todd Solondz.

Tra i titoli probabili ci sarebbero invece Wuthering Heights di Andrea Arnold, Shame di Steve McQueen, The Deep Blue Sea di Terence Davies, Trishna di Michael Winterobttom, Alps di Yorgos Lanthimos, Faust di Aleksandr Sokurov, A burning summer di Philippe Garrel e Tinker Tailor Soldier Spy di Tomas Alfredson.

Ci sono altri registi, come Mary Harron (The Moth Diaries), Madonna (W.E.), Luc Besson (The Lady), che hanno mandato o manderanno i propri film per proporsi e altri, come Wong Kar Wai (The Grandmasters), Walter Salles (On the road) e Alex de la Iglesia (La chispa de la vida), che potrebbero arrivare a candidarsi all’ultimo minuto o perdere la propria chance per un pelo.

Tra gli italiani i papabili sono Cristina Comencini con Quando la notte, Gianni Amelio con Il primo uomo, Emanuele Crialese con Terraferma ed Ermanno Olmi con Il villaggio di cartone.

Tra le anteprime si punta a Le avventure di Tintin o War Horse di Steven Spielberg, The Ides of March di George Clooney, The Descendants di Alexander Payne, Haywire o Contagion di Steven Soderbergh.

Tra i documentari, infine, potrebbero esserci Garbace in the Garden of Eden (di Fatih Akin), PJ20 (dedicato ai Pearl Jam) e quello sull’Uragano Katrina girato da Jonathan Demme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>