Venezia 2011, vincitori: Leone d’oro a Faust di Aleksander Sokurov

di Pietro Ferraro 2

Si è conclusa la sessantottesima edizione del Festival di Venezia, come da pronostici il Leone d’oro al miglior film va al Faust di Aleksander Sokurov, le migliori interpretazioni sono quelle di Michael Fassbender in Shame di Steve McQueen e quella di Deanie Yip in A Simple Life di Ann Hui. Per quanto riguarda le pellicole italiane Premio speciale della giuria a Terraferma di Emanuele Crialese. Dopo il salto trovate la lista completa die vincitori.

 

VENEZIA 68: I VINCITORI

Leone d’Oro per il miglior film
Faust di Aleksander Sokurov (Russia)

Leone d’Argento per la migliore regia
Shangjun CAI per il film Ren Shan Ren Hai (People Mountain People Sea) (Cina – Hong Kong)

Premio Speciale della Giuria
Terraferma di Emanuele Crialese (Italia)

Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile
Michael Fassbender nel film Shame di Steve McQueen (Gran Bretagna)

Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile
Deanie Yip nel film Tao jie (A Simple Life) di Ann Hui (Cina – Hong Kong)

Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente
Shôta Sometani e Fumi Nikaidô nel film Himizu di Sion Sono (Giappone)

Osella per la miglior fotografia
Robbie Ryan per il film Wuthering Heights di Andrea Arnold (Gran Bretagna)

Osella per la migliore sceneggiatura
Yorgos Lanthimos e Efthimis Filippou per il film Alpis (Alps) di Yorgos Lanthimos (Grecia)

Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”
Là-bas di Guido Lombardi (Italia) – Settimana della Critica
nonché un premio di 100.000 USD, messi a disposizione da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, che saranno suddivisi in parti uguali tra il regista e il produttore

ORIZZONTI
Premio Orizzonti (riservato ai lungometraggi):
Kotoko di Shinya Tsukamoto (Giappone)

Premio Speciale della Giuria (riservato ai lungometraggi):
Whores’ Glory di Michael Glawogger (Austria, Germania)

Premio Orizzonti Mediometraggio:
Accidentes Gloriosos di Mauro Andrizzi, Marcus Lindeen (Svezia, Danimarca, Germania)

Premio Orizzonti Cortometraggio:
In attesa dell’avvento di Felice D’Agostino, Arturo Lavorato (Italia)

Menzioni Speciali:
O Le Tulafale (The Orator) di Tusi Tamasese (Nuova Zelanda, Samoa)
All The Lines Flow Out di Charles LIM Yi Yong (Singapore)

CONTROCAMPO ITALIANO
Premio Controcampo (per i lungometraggi narrativi)
Scialla! di Francesco Bruni

Premio Controcampo (per i cortometraggi)
A Chjàna di Jonas Carpignano

Premio Controcampo Doc (per i documentari)
Pugni chiusi di Fiorella Infascelli

Menzioni Speciali:
al documentario Black Block di Carlo Augusto Bachschmidt
a Francesco Di Giacomo per la fotografia di Pugni chiusi

Leone d’Oro alla carriera
Marco Bellocchio

Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker Award 2011
Al Pacino

Premio Persol 3D per il più creativo cinema stereoscopico dell’anno
Zapruder Filmmakers Group (David Zamagni, Nadia Ranocchi, Monaldo Moretti)

Premio L’Oréal Paris per il cinema
Nicole Grimaudo

Photo credits | Getty Images

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>