El cantante, recensione

di Pietro Ferraro Commenta

Ascesa del cantante di salsa Hector Lavoe (Marc Anthony), uno dei più apprezzati performer di musica latino-americana del mondo, che negli anni ’70 cavalcò e supportò l’affermarsi della salsa nelle classifiche statunitensi con milioni di dischi venduti ed esibizioni live all’insegna del tutto esaurito.

Come in ogni biopic che si rispetti si inizia con la scoperta dell’amore per Lavoe che sposerà la volitiva Nilda soprannominta Puchi (Jennifer Lopez), un amore di quelli intensi che legano e imprigionano allo stesso tempo, da Puchi Lavoe avrà un figlio e con la moglie condividerà l’uso di droga, notti brave e malumori di organizzatori e band.

L’eroina porterà Lavoe verso la depressione, con un ricovero in un istituto psichiatrico e la malattia scoprendo ben presto di essere sieropositivo mentre il suo matrimonio nonstante un sentimento forte naufragherà insieme alla sua carriera, la salsa lascerà il passo al merengue, gli anni ’70 agli ’80 e così via fino a che come è giusto che sia a testimoniare il talento di un vero virtuoso del canto resteranno i suoi grandi successi che hanno costellato di fama una vita privata tortuosa.

I due protagonisti del film Jennifer Lopez e Marc Anthony sono anche i co-produttori di questa intrigante biografia musicale che mette in luce la regia dinamica e virtuosa del cubano-americano Leon Ichaso, a cui si aggiungono le performance di un Marc Anthony impeccabile e una sorprendente Jennifer Lopez che dona spessore al suo personaggio mostrando una crescita notevole, insomma le molte critiche ricevute e le numerose pellicole interpretate alla fine hanno sortito qualche effetto.

El Cantante è un’ottimo esempio di come confezionare una biografia musicale pensata per un pubblico variegato e non solo per chi conosce o ha amato la musica di Lavoe e naturalmente per gli amanti della salsa, il film ha visivamente e musicalmente una marcia in piu grazie ad un regista che sembra aver concepito inquadrature, digressioni cromatiche e montaggio con l’intento di regalare ritmo al girato, riuscendovi pienamente.

El cantante è un film godibile che se amate il genere e avete una predilezione per la musica latino-americana non potrà che intrattenervi più che piacevolmente, se poi cercate qualcosa di più di musica, ritmo e sprazzi di vita vissuta è il caso di indirizzarvi altrove, perchè il film lascia molto spazio al lato musical-celebrativo concentrandosi sulla coppia di protagonisti  e sacrificando le numerose dinamiche che ruotano intorno allo show-biz e abbozzando appena i personaggi di contorno.

Note di produzione: alcuni fan e amici di Lavoe hanno criticato la mancanza di riferimenti nello script allo sfruttamento indiscriminato degli artisti latino-americani e della loro immagine da parte di manager senza scrupoli. Prima di El cantante Marc Anthony, che ricordiamo marito di Jennifer Lopez e cantante conosciuto come Il re della salsa, ha partecipato al thriller Man on fire di Tony Scott.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>