Di Notte, cortometraggio

di Redazione Commenta

Intrigante commistione di stili questo cortometraggio del regista Matteo Petrini che ci accompagna in un suggestivo viaggio notturno. Se Di Notte in alcuni punti convince per l’ottimo uso del montaggio, in altri soffre di una certa dilatazione dei tempi, e anche se vuole essere in sintonia con il tono intimistico del racconto, rischia di perdersi in dialoghi alquanto scarni e poco efficaci.

E’ palese che Petrini intende sopperire con le immagini ad una recitazione di fattura chiaramente amatoriale, ma quando si affronta un tema come quello del viaggio interiore e del labile confine tra realtà e fantasia, si rischia di cadere inesorabilmente in una tediosa retorica che se non prontamente contrastata da prove attoriali convincenti rischia di minare tutto l’intento contenutistico.

Rimane comunque un ottima tecnica, un’idea intrigante e un atmosfera particolarmente azzecata, grazie anche all’accompagnamento musicale piazzato con intelligenza e ad una tecnica che ammicca al videoclip musicale e colma alcune lacune narrative. Insomma un buon cortometraggio, nonostante le fisiologiche imperfezioni del caso. Di seguito i link del cortometraggio.

Questi i link del corto per l’occasione diviso in due parti:

Prima ParteSeconda parte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>