Box Office USA 30 novembre – 2 dicembre 2012: Breaking Dawn parte 2 e 007-Skyfall sempre in testa

di Pietro Ferraro 1

Consueto sguardo agli incassi statunitensi del weekend, ben poco è accaduto sul podio del box-office americano, intonse le prime tre posizioni con Breaking dawn parte 2 (17,410,000$) in prima posizione tallonato in seconda da 007 – Skyfall (17,000,000$), ma la sorpresa di questo podio è il terzo posto di Lincoln (13,509,000$), il biopic storico di Steven Spielberg costato 65 milioni di dollari consolida la sua posizione e supera quota 80 milioni.

Il resto della classifica segue l’esempio dei vertici, ma con risultati oltremodo deludenti, infatti Le 5 leggende quarto (13,500,000$) e Vita di  Pi quinto (12,000,000$) si avviano a toccare quota 50 milioni, ma se si considerano il sovrapprezzo del 3D, il fatto che il cartoon Dreamworks è costato 150 milioni di dollari e il film di Ang Lee (budget 120 milioni) ha perso alla seconda settimana nelle sale quasi il 50% di spettatori, il futuro per questi due lungometraggi non è dei più rosei.

Chiudiamo con le new entry che vedono un debutto piuttosto fiacco per Cogan – Killing Them Softly (7,000,000$), al crime di Andrew Dominik non è bastato il divo Brad Pitt visto che non va oltre il settimo posto, mentre va molto meglio il debutto del sequel The Collection, un thriller-horror che senza divi o festival a trainarlo con 3,409,000$ guadagna la top ten piazzandosi in decima posizione.

1. Breaking Dawn Parte 2 – 17,400,000$
2. 007-Skyfall – 17,000,000$
3. Lincoln – 13,509,000$
4. Le 5 leggende – 13,500,000$
5. Vita di Pi – 12,000,000$
6. Ralph spaccatutto – 7,020,000$
7. Killing Them Softly – 7,000,000$
8. Red Dawn – 6,550,000 $
9. Flight – 4,140,000$
10. The Collection – 3,400,000$

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>