Ashley Green in trattative per CBGB, Maggie Gyllehaal per White House Down, Matthew Modine in Jobs, Emma Watson, Liev Schreiber e Julianne Moore in Noah?

di Pietro Ferraro Commenta

Casting news via Collider, Variety e Deadline per gli attori Ashley Green (The Twilight Saga), Maggie Gyllehaal (Hysteria), Matthew Modine (Il cavaliere oscuro – Il ritorno), Emma Watson (Harry Potter), Liev Schreiber (X-Men le origini: Wolverine) e Julianne Moore (I ragazzi stanno bene).

Ashley Greene è in trattative per il ruolo di protagonista in CBGB, film diretto da Randall Miller che racconta la storia dell’iconico club di New York dove la musica punk ha costruito gran parte della sua storia. Il cast già include Malin Akerman, Rupert Grint, Johnny Galecki, Joel David Moore e Stana Katic.

La Greene interpreterà Lisa Kristal, la figlia del gestore del locale, Hilly Kristal, che sarà interpretato da Alan Rickman. La fonte aggiunge che il copione prevede che la Kristal avrà frequenti scontri con il padre, ma alla fine deciderà di lavorare per il club come business manager. La sceneggiatura è stata scritta da Miller e Jody Savin (il duo in precedenza ha scritto insieme Bottle Shock). Le riprese iniziano a fine mese a Savannah in Georgia, prima di spostare la produzione a New York. Nella vita reale Lisa ha frequentato la scuola di legge ed ha aiutato il padre a mantenere aperto il club fino alla sua chiusura avvenuta nel 2008. La Kristal è anche co-produttrice del film.

Maggie Gyllenhaal sta valutando un ruolo in White House Down il nuovo action-thriller di Roland Emmerich (Independence Day). La storia è descritta come “Die Hard alla Casa Bianca” e vede protagonista Channing Tatum nei panni di un agente dei servizi segreti che deve proteggere il presidente quando un gruppo di terroristi si infiltra nella Casa Bianca. Proprio ieri riportavamo che Jamie Foxx è in trattative per interpretare il presidente, mentre la Gyllenhaal, se le trattative andranno a buon fine sarà la protagonista femminile (una sorta di capo dello staff della Casa Bianca). Le riprese iniziano il prossimo agosto.

Matthew Modine si è unito al cast del biopic indipendente Jobs con protagonista Ashton Kutcher nei panni del celebre fondatore della Apple. La fonte riporta che Modine sarà l’amministratore delegato di Apple John Sculley. Alla regia del film c’è Joshua Michael Stern (Swing Vote). Jobs, le cui riprese sono attualmente in corso, è previsto in uscita nelle sale americane entro la fine dell’anno.

L’impegnatissima Emma Watson dopo la chiusura della saga di Harry Potter è già coinvolta in diverse produzioni, il crime-drama The Bling Ring di Sofia Coppola, l’adattamento The Perks of Being a Wallflower, una comparsata nel ruolo di se stessa nell’apocalittico End of the World di Seth Rogen e doveva tornare a collaborare con il regista David Yates (Harry Potter e i doni della morte) nel dramma Your Voice in My Head, ma purtroppo Yates è stato costretto ad abbandonare il progetto a causa di problemi familiari.

Alle produzioni elencate si è aggiunto anche un potenziale ruolo nel Noah di Darren Aronofsky. La fonte riporta che la Watson è in trattative per unirsi al dramma epico a sfondo biblico del regista de Il cigno nero nei panni di una giovane donna che sviluppa un rapporto molto stretto con uno dei figli di Noè, a questo ruolo era stata in precedenza collegata l’attrice Saoirse Ronan (Hanna).

Russell Crowe è stato reclutato come protagonista e di recente abbiamo riportato che Douglas Booth e Logan Lerman saranno co-protagonisti come due dei figli di Noè. Aronofsky deve ancora trovare un attrice per interpretare Naameth la moglie di Noè e per l’antagonista del film, a tal proposito alcuni aggiornamenti dell’ultima ora danno come candidati ai due ruoli Julianne MooreLiev Schreiber. Le riprese inizierano nel giro di pochi mesi a New York e in Islanda con un’uscita nelle sale fissata al 28 marzo 2014.

(Photo Credits | Getty Images)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>