American Psycho, Bret Easton Ellis prepara un sequel?

di Redazione Commenta

Movieweb ha riportato il contenuto di alcuni tweet dello scrittore Bret Easton Ellis, in cui l’autore si è sbizzarrito in una serie di ipotesi su come ambientare un sequel del suo American Psycho negli anni 2000, anche se bisogna premettere che cinematograficamente già esiste un American Psycho 2. ci riferiamo al direct-to-video interpretato da Mila Kunis, che però aveva solo una connessione minore con l’opera di Ellis e con il personaggio di Patrick Bateman magistralmente interpretato nell’adattamento del 2000 da Christian Bale.

Il romanzo fu pubblicato nel 1991 e l’adattamento cinematografico divenne rapidamente un cult dopo la uscita. Grazie al film e alla popolarità del romanzo, Patrick Bateman è considerato ad oggi un’icona per il genere e per anni i fan hanno chiesto un sequel. Pare che ora Ellis abbia voluto rispondere alla domanda “Che cosa farebbe Patrick Bateman proprio ora, qui nel 2012?” e lo ha fatto lo scorso fine settimana attraverso il suo account Twitter.

Questi tweet pubblicati dallo scrittore sembrano aver posto le basi per un sequel del romanzo che potrebbe portare anche ad un secondo lungometraggio. A quanto pare Bret Easton Ellis starebbe per proporre le sue nuove idee ai suoi editori e conterebbe attualmente su 14 pagine di appunti.

Tali note includono vari punti della trama, come Bateman che uccide l’amante di suo padre, l’ossessione di Bateman per il reality Al passo con i Kardashian, le fantasie erotiche di Patrick su un ménage à trois con Rihanna e Chris Brown, il tutto mentre odia Barack Obama.

Ellis spera di vedere Patrick Bateman analizzare il brano Building the Perfect Beast del batterista degli Eagle Don Henley e a quanto sembra fornirà anche saggi sui cantanti Adele e Kanye West. La sua canzone preferita del momento sarebbe Fireworks di Katy Perry, che porta Bateman ad uccidere il personal trainer della cantante. Patrick avrà inoltre la possibilità di utilizzare Facebook come un mezzo per pubblicare le immagini di donne recentemente assassinate, ma nessuno se ne accorgerà e molti si limiteranno a pubblicare un “Fuck Yeah!” nella sezione dei commenti.

Molte di queste idee rappresentano un libero flusso di coscienza, una sorta di sfogo creativo di Ellis, ma è possibile che parte di questo materiale in futuro confluisca in un libro e in un potenziale film. A quanto pare Ellis sembra intenzionato a portare Patrick Bateman di nuovo nella cultura pop. Non si può dire se Christian Bale potrà essere interessato a tornare per un sequel del film, ma la speranza resta.

Alla fine dello scorso dicembre la Lionsgate ha annunciato che stava lavorando ad un remake di American Psycho scritto e diretto da Noble Jones e ambientato nel 2012. Questo progetto non ha ancora ricevuto il via libera dallo studio e potrebbe finire accantonato se Ellis portasse avanti il suo progetto di un sequel.

(Photo Credits | Getty Images)

BRET EASTON ELLIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>