Al cinema dal 2 dicembre 2012: 1921 – Il mistero di Rookford, Il giorno in più, Midnight in Paris, Napoletans, Le nevi del kilimangiaro, Lo schiaccianoci 3D, Sentirsi dire

di Diego Odello Commenta

Il primo weekend di dicembre offre sette novità. Le più ghiotte dovrebbe essere Il giorno in più, la commedia romantica con Fabio Volo e Midnight in Paris, la commedia diretta da Woody Allen. Gli altri cinque film sono gli italiani Napoletans, cinepanettone in salsa Partenopea, Lo schiaccianoci 3D, fantastico russo, 1921 Il mistero di Rockford, thriller inglese, Le nevi del Kilimangiaro, drammatico francese e Sentirsi dire, drammatico italiano indipendente.

1921 – Il mistero di Rookford (thriller, diretto da Nick Murphy, con Rebecca Hall, Dominic West, Imelda Staunton, Lucy Cohu, John Shrapnel, Diana Kent, Richard Durden, Alfie Field): Nel 1921, poco dopo la fine della prima guerra mondiale, Florence Cathcart passa il suo tempo demolendo le teorie di chi sostiene il sovrannaturale, dimostrandosi una donna razionale ed estremamente metodica, nonostante porti ancora i segni della recente morte del fidanzato. Quando un ragazzo viene misteriosamente ucciso a Rookford, un collegio sperduto nelle campagne inglesi, Florence viene chiamata per confutare le voci secondo le quali un fantasma stia infestando la scuola, voci che stanno iniziando a causare il panico tra gli alunni e i loro genitori. Florence così si mette al lavoro, raccogliendo le prove scientifiche che portano alla conclusione che il fantasma non è altro che lo scherzo di uno scolaro, ma quando Florence sta per lasciare l’istituto fa’ un incontro agghiacciante che minerà le sue convinzioni razionali.

Il giorno in più (commedia, di Massimo Venier, con Fabio Volo, Isabella Ragonese, Stefania Sandrelli, Roberto Citran, Luciana Littizzetto): Giacomo Bonetti è bravo nel lavoro, con le donne e soprattutto nell’evitare accuratamente ogni sorta d’impegno affettivo e sentimentale. La sua vita cambia quando incontra una ragazza su un tram: un’apparizione improvvisa in mezzo ai passeggeri, uno scambio di sguardi, una bellezza sfuggente che divengono presto una vera e propria ossessione. La incontra tutte le mattine andando a lavorare sul trenta barrato che attraversa la città. Quando finalmente riesce a parlarle e passare una serata con lei viene a sapere che si chiama Michela e che è il suo ultimo giorno in Italia; sta per andare a vivere a New York dove le hanno offerto un incarico in una prestigiosa casa editrice. Un bacio lunghissimo e poi più niente, solo un saluto dal finestrino di un taxi. Si sono incontrati troppo tardi. A Giacomo propongono un grosso affare in Sud America, lui accetta, ma durante il trasferimento l’aereo fa scalo in una città non troppo distante da New York. È un attimo, un impulso irresistibile. È il cuore a comandare. Giacomo scende dall’aereo e la va a cercare…

Midnight in Paris (commedia, diretta da Woody Allen, con Owen Wilson, Marion Cotillard, Adrien Brody, Rachel McAdams, Kathy Bates, Michael Sheen, Carla Bruni, Alison Pill, Léa Seydoux, Tom Hiddleston): Una storia romantica ambientata a Parigi, nella quale s’intrecciano le vicende di una famiglia, in Francia per affari, e di due giovani fidanzati prossimi alle nozze; tutti alle prese con esperienze che cambieranno per sempre le loro vite. Il film è anche la storia del grande amore di un giovane uomo per una città, Parigi, e dell’illusione di tutti coloro che pensano che, se avessero avuto una vita diversa, sarebbero stati molto più felici. RECENSIONE IN ANTEPRIMA

Napoletans (commedia, di Luigi Russo, con Maurizio Casagrande, Massimo Ceccherini, Maurizio Battista, Nina Senicar, Giacomo Rizzo, Sebastiano Lo Monaco, Andrea Roncato, Nando Paone, Nunzia Schiano, Renato Paioli, Cosetta Turco, Margherita Di Rauso, Susy De Giudice): Equivoci, inganni e gag esilaranti animano l’atmosfera natalizia di Baia, piccolo paesino campano, dove vive la famiglia Di Gennaro composta dal noto dentista Gennaro, la moglie Anna e i loro due figli: l’affascinante Roberto e il pestifero Mattia. Ad animare ulteriormente la vita della famiglia partenopea c’è Assunta la Tabaccaia, amante di Gennaro; Pino, l’assistente incompetente; il Preside della scuola, innamorato della sexy Professoressa e costantemente supervisionato dal Provveditore agli Studi e infine, Zio Guglielmo, finto parente di Anna, accompagnato dal suo amico Conte Pozzan Della Ghera: in realtà, due maldestri truffatori che vogliono impossessarsi di un diamante nascosto in casa Di Gennaro dal vero zio Guglielmo. In paese arriva anche la bella Angela, straniera diplomata infermiera (ospite della zia, Signora Torrisi, titolare dell’omonima e famosa gelateria del paese) che si innamora di Roberto, con il quale nasce una tenera storia d’amore.

Le nevi del kilimangiaro (drammatico, diretto da Robert Guédiguian, con Ariane Ascaride, Jean-Pierre Darroussin, Grégoire Leprince-Ringuet, Anaïs Demoustier, Robinson Stévenin, Adrien Jolivet, Karole Rocher, Jacques Boudet, Gérard Meylan): Nonostante la recente perdita del lavoro, Michel vive felicemente, circondato dall’affetto degli amici, dei figli e dei nipoti, insieme alla moglie Claire con la quale ha condiviso trent’anni di matrimonio e di impegno politico. Le loro coscienze sono immacolate tanto quanto la loro visione della vita. Questa armonia viene spezzata il giorno in cui due sconosciuti armati entrano nella loro casa derubandoli dei loro risparmi e lasciandoli sotto shock. Lo shock è ancora più forte quando scoprono che l’aggressione è opera di un giovane operaio licenziato insieme a Michel. Quella violenza è opera di uno di loro. L’interrogativo è amaro: per chi e per cosa abbiamo lottato?

Lo schiaccianoci 3D (fantastico, diretto da Andrei Konchalovsky, con Elle Fanning, Nathan Lane, John Turturro, Frances de la Tour, Richard E. Grant, Yuliya Vysotskaya, Shirley Henderson, Aaron Michael Drozin, Charlie Rowe, Peter Elliott): segue le vicende della piccola Mary, il cui monotono Natale si riempie improvvisamente di emozioni quando lo zio Albert le regala uno schiaccianoci magico. La sera della vigilia lo Schiaccianoci prende vita e porta Mary nel suo mondo fantastico fatto di fate, confetti e tanti giocattoli che si animano. Ma questo regno meraviglioso è minacciato dal tirannico Re dei Topi, che prende in ostaggio lo Schiaccianoci. Mary e i suoi nuovi amici giocattolo dovranno svelare il segreto del malvagio Re dei Topi per salvare così lo Schiaccianoci e il suo regno. RENCESIONE IN ANTEPRIMA

Sentirsi dire – quello che i genitori non vorrebbero mai (drammatico, di Giuseppe Lazzari, con Francesco Mariottini, Michele Maddaloni, Caterina Mazzucco, Vincenzo Taormina): Si compone di piccoli pezzi per formare un tutto di senso compiuto. Ludovico è un ragazzo arrogante cresciuto negli agi e nei vizi tra denaro, feste ed eccessi: ha conosciuto ogni ricchezza tranne quella dell’anima. Filippo è un giovane uomo che affronta ogni sofferenza, povertà e abuso per poter crescere. Il primo ha la smania di possedere una fasulla indipendenza, l’altro sente la necessità di venir meno al rispetto del proprio corpo e dei propri valori per sopravvivere. Il loro incontro segnerà il resto della loro esistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>