Al cinema dal 16 marzo 2011: Amici Miei – Come tutto ebbe inizio, Beyond, Dylan Dog – Il Film, Gnomeo e Giulietta, Nessuno mi può giudicare, Sorelle mai, StreetDance 3D, Tournèe

di Diego Odello 2

Questa settimana, vista la festività del 17 marzo, escono al cinema di mercoledì otto nuovi titoli. A farla da padrona dovrebbero essere le commedie italiane, tanto che la sfida al botteghino dovrebbe essere vinta da uno tra Amici miei – come tutto ebbe inizio, distribuito in 520 copie, e Nessuno mi può giudicare, distribuito in 504 sale.

Gli altri sei film possono far felici gli amanti di generi differenti: per le famiglie c’è il film d’animazione Gnomeo e Giulietta, i più giovani dovrebbero dividersi tra Dylan Dog – Il film e StreetDance 3D, gli estimatori di drammatici italiani punteranno a Sorelle mai di Marco Bellocchio, quelli che preferiscono i film francesi potranno scegliere Tournèe (ma solo da venerdì) e chi vuole approfondire la cinemaotografia nordeuropea opterà per Beyond.

Come di consueto dopo il salto trovate le sinossi, le locandine, le liste dei protagonisti e i link alle nostre recensioni dei film che usciranno da oggi al cinema.

Amici Miei – Come tutto ebbe inizio (commedia, di Neri Parenti, con Christian De Sica, Michele Placido, Massimo Ghini, Massimo Ceccherini, Giorgio Panariello, Pamela Villoresi, Chiara Francini, Paolo Hendel, Alessandro Benvenuti): continua la saga di “Amici Miei”, ma le avventure della compagnia di “toscanacci” si spostano questa volta nella Firenze della fine del ‘400, alla corte di Lorenzo De’ Medici. Duccio, Cecco, Jacopo, Manfredo e Filippo sono protagonisti di scherzi e vicende vissute nell’intento di prolungare lo stato felice della giovinezza e fuggire dalle responsabilità della vita adulta. Neanche la peste li fa desistere dalle loro “zingarate”. Anzi quella drammatica situazione pare la più fertile per agire liberi ed indisturbati e dare seguito ai loro scherzi. Una città rinchiusa e spaventata è infatti l’ideale per far cadere dei malcapitati nelle beffe ordite dai cinque amici per esorcizzare la paura della morte con la vita. E quando, dopo l’ultima beffa ai danni del legnaiolo ed eroe del calcio in costume Alderighi, sembrano scarseggiare le vittime, perché non prendere di mira a sua insaputa proprio uno di loro? E’ così che Cecco diventa oggetto di una memorabile bravata dei goliardici amici. Bravata in cui giocherà la sua parte anche Lorenzo il Magnifico in persona (Alessandro Benvenuti).

Beyond (drammatico, di Pernilla August, con Noomi Rapace, Ola Rapace, Outi Mäenpää, Ville Virtanen, Tehilla Blad): Una mattina Lena riceve una telefonata dall’ospedale della sua città natale: la madre è in fin di vita. Questa notizia la porta a confrontarsi con la madre per la prima volta nella sua esistenza da adulta. Lena ha lottato tutta la vita per dimenticare il dolore di un’infanzia difficile; adesso è costretta ad affrontare il proprio passato per essere in grado di superarlo.

Dylan Dog – Il Film (thriller, di Kevin Munroe, con Brandon Routh, Sam Huntington, Anita Briem, Taye Diggs, Peter Stormare, Brian Steele, Kurt Angle, Randal Reeder, Marco St. John): Dylan Dog si è allontanato dal mondo dei vampiri, degli zombie e dei lupi mannari dopo aver perso il suo unico vero amore. Una misteriosa donna, Elizabeth gli chiede di aiutarla a risolvere l’omicidio del padre e Dylan, dopo aver trovato sulla scena del crimine dei peli di lupo mannaro, capisce immediatamente di cosa si tratta…

Gnomeo e Giulietta (film d’animazione, di Kelly Asbury): Gnomeo & Giulietta vengono coinvolti in una faida tra vicini di casa e devono superare tanti ostacoli quanto i loro quasi-omonimi letterari. Tra fenicotteri di plastica rosa ed emozionanti corse in tagliaerba, riuscirà questa giovane coppia a trovare la vera felicità?

Nessuno mi può giudicare (commedia, di Massimiliano Bruno, con Paola Cortellesi, Raoul Bova, Rocco Papaleo, Dario Cassini, Anna Foglietta, Caterina Guzzanti, Massimiliano Bruno): la trentacinquenne Alice vive in una bella villetta di Roma nord, ha un marito, un figlio di 9 anni e tre domestici extra-comunitari. La sua vita sembra un sogno dorato ma si rivelerà ben presto un incubo. Suo marito, imprenditore nel ramo dei sanitari, muore in un incidente e il suo avvocato le spiega che è rimasta sul lastrico. A questo punto deve inventarsi qualcosa per salvare la sua vita e quella del figlio e l’unico modo che trova per guadagnare molto denaro in poco tempo è fare il mestiere più antico del mondo. Si informa su internet e si fa dare una mano da una che il “mestiere” lo fa da anni: Eva, una trentenne bellissima apparentemente superficiale e cinica.

Sorelle mai (drammatico, di Marco Bellocchio, con Alba Rohrwacher, Donatella Finocchiaro, Elena Bellocchio, Maria Luisa Bellocchio, Letizia Bellocchio): il film narra le vicende della famiglia Mai, concentrandosi sul rapporto tra Sara, giovane attrice in cerca di successo, sua figlia Elena, bambina prima e poi adolescente, il fratello Giorgio e le due zie. Sullo sfondo la casa di famiglia di Bobbio, uno spazio evocativo in cui finiscono per intrecciarsi i destini di tutti.

StreetDance 3D (drammatico/musicale, di Max Giwa e Dania Pasquini, con Charlotte Rampling, Rachel McDowall, Nichola Burley, Jeremy Sheffield, Eleanor Bron, Richard Winsor, Patrick Baladi, Sianad Gregory, Frank Harper, George Sampson, Ukweli Roach): Un gruppo di ballerini di street dance si sta preparando per i campionati inglesi, quando perde la possibilità di utilizzare la propria sala prove. Quando Elena, insegnante di danza classica, vede l’energia del gruppo ed in particolare di Carly, la leader, le propone di allenarsi nello studio di danza dell’Accademia di Balletto, se la ragazza in cambio condividerà la sua energia ed il suo impegno con gli allievi dell’Accademia, in vista degli imminenti provini d’ingresso. L’incontro tra i due mondi sarà, però, più difficile del previsto. La nostra recensione.

Tournèe (drammatico, di Mathieu Amalric, con Miranda Clocasure, Suzanne Ramsey, Linda Marracini, Angela De Lorenzo, Alexander Craven, Mathieu Amalric, Julie Ferrier, Anne Benoît, Damien Odoul, Julie Atlas Muz, Damien Odoul, Aurélia Petit, Suzanne Ramsey): l’impresario Joachim, viaggiando con un gruppo di bellissime spogliarelliste americane, tenta di fare ritorno sulle scene con un nuovo spettacolo di burlesque portandolo in giro per la Francia. Ma quando il tour inizia, Joachim deve fare appello a tutte le sue energie per ricevere un compenso adeguato, mantenere la sua ex moglie, fare felici i suoi figli e tenere d’occhio le ragazze, sempre più incontrollabili.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>