Yves Saint Laurent: dal 27 marzo al cinema, il trailer e le parole dei protagonisti

di Redazione Commenta

Il 27 marzo arriva al cinema “Yves Saint Laurent”, l’attesissimo film sul celebre stilista francese che ha fatto la storia della moda.

Naturalmente sono raccontate le vicende del famoso stilista francese, nella Parigi del 1957, quando l’appena 21enne Yves viene inaspettatamente nominato responsabile di una delle più grandi case di moda del mondo, quella creata da Christian Dior.

Yves realizza per Dior una meravigliosa collezione e la sua sfilata è subito un successo. Durante quell’evento incontra l’uomo che sarà il compagno di una vita, Pierre Bergé.

Compagni nella vita e soci in affari, i due incontreranno molte difficoltà, soprattutto dopo la creazione della Yves Saint Laurent Company, destinata a diventare una delle griffe più celebri della moda., ma fardello pesante per il fragile Yves, che si confronterà spesso con i suoi demoni.

Nonostante i problemi e le insicurezze, grazie al costante sostegno di Pierre, Yves Saint Laurent riuscirà a trasformare completamente il mondo della moda dell’epoca e a fare storia.

A proposito del suo film, il regista Jalil Lespert ha detto:

Volevo raccontare una grande ed epica storia d’amore. Volevo anche dar vita a personaggi che lottano per realizzare i loro sogni. Mentre riflettevo su queste idee per il mio nuovo progetto, mi è venuto in mente YVES SAINT LAURENT. Ero emozionato all’idea di fare un film sul grande stilista francese e su Pierre Bergé.

Sul come abbia affrontato questo ruolo, l’attore protagonista Pierre Niney ha detto:

Prima di tutto era necessario liberarsi dell’aura sacra che circonda il personaggio per non subire il peso che si può sentire quando si interpreta una persona famosa. Mi sono subito concentrato sul mio lavoro e sul piacere di recitare. La mia esperienza come attore di teatro mi ha aiutato molto. Quando reciti in un’opera di Shakespeare hai in mente le performance di grandi attori e tante produzioni celebri, ma impari a superare la pressione che può derivarne. Devi trovare un tuo approccio personale. Questo mi ha aiutato a prepararmi per la parte. Yves era un uomo fragile con una mente disturbata e, sì, era “estremamente timido”. All’età di 24 anni gli era stato diagnosticato un disordine mentale di tipo maniaco-depressivo. Dovevo mostrare anche questo suo aspetto. La sua timidezza è il sintomo di un’imperfezione nascosta, che lui è riuscito a trasformare in un’arma formidabile. Nella sceneggiatura c’è un uomo che dice a Yves: ‘Parli a voce bassa’ e Yves risponde: ‘serve a fare in modo che l’altro mi ascolti…’

 Nel cast, tra gli altri, Pierre Niney nei panni di Yves Saint Laurent e Guillame Gallienne nel ruolo di Pierre Bergé.

Ecco il trailer di Yves Saint Laurent

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>